Isaak van Ostade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isaak van Ostade in un ritratto di Cornelis Dusart

Isaak van Ostade, noto anche con la grafia Isaac (Haarlem, 1621Haarlem, 1649), è stato un pittore olandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Imparò il mestiere con suo fratello maggiore Adrian (di undici anni più giovane), assorbendone lo stile a tal punto che è molto difficile attribuire le opere di questo periodo all'uno o all'altro. Nel 1643 Isaak si iscrisse alla Gilda di San Luca di Haarlem, e fu attivo in quella regione fino alla morte prematura, a ventott'anni.

Maiale squartato, Museo di belle arti di Budapest

Nonostante la sua breve carriera artistica fu un autore molto prolifico, a cui sono riferiti circa 350 lavori, il 50% dei quali datato. I suoi lavori giovanili mostrano soprattutto interni domestici e sono del tutto affini a quelli del fratello, a parte un'intonazione meno umoristica e una tavolozza leggermente più calda. Più celebri sono i suoi lavori più maturi, legati a scene di vita agreste all'esterno, in cui dimostrò tutta la sua abilità nel creare le composizioni, spesso lungo linee diagonali, e intonare i colori. Tali qualità, dal XX secolo in poi, hanno reso Isaak più rinomato del fratello nella critica artistica.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) AA.VV., Masterpieces of the National Museum of Western Art, Tokyo, The National Museum of Western Art, 2009. ISBN 978-4-906536-46-7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN12574268 · ISNI (EN0000 0000 6632 3137 · LCCN (ENn82090386 · GND (DE11859043X · BNF (FRcb149529577 (data) · ULAN (EN500013442 · BAV ADV11449575 · CERL cnp00561596
Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pittura