Invictus (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Invictus
Artista Virgin Steele
Tipo album Studio
Pubblicazione 20 aprile 1998
Durata 75:35
Dischi 1
Tracce 16
Genere Epic metal
Etichetta T&T/Noise Records
Produttore David DeFeis
Virgin Steele - cronologia
Album successivo
(1999)

Invictus è l'ottavo album del gruppo statunitense Virgin Steele.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di Invictus, il cui titolo iniziale fu A Season In Purgatory, venne a David DeFeis durante la degenza in ospedale seguita ad un incidente automobilistico. L'album è il seguito di The Marriage of Heaven and Hell - Part One e The Marriage of Heaven and Hell - Part Two, con i quali forma la trilogia Marriage, dove ritroviamo i personaggio di Endyamon ed Emalaith.
Il disco è il primo a vedere la partecipazione di Frank Gilchriest in tutte le tracce ed il secondo con Rob DeMartino, che avrebbe lasciato nuovamente il gruppo di lì a poco.

La copertina del disco ritrae Perseo con in mano la testa di Medusa, statua di Benvenuto Cellini conservata a Firenze.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Blood of Vengeance - 1:54
  2. Invictus - 5:35
  3. Mind, Body, Spirit - 7:18
  4. In the Arms of the Death God - 1:19
  5. Through Blood and Fire - 5:30
  6. Sword of the Gods - 7:33
  7. God of Our Sorrows - 1:19
  8. Vow of Honour - 1:02
  9. Defiance - 6:30
  10. Dust from the Burning (A Season in Purgatory) - 4:32
  11. Amaranth - 0:22
  12. A Whisper of Death - 8:52
  13. Dominion Day - 6:35
  14. A Shadow of Fear - 6:11
  15. Theme from "The Marriage.." - 0:22
  16. Veni, Vidi, Vici - 10:41
  • Tutte le canzoni scritte da David DeFeis

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • David Defeis - Voce, tastiere, orchestrazioni, spade, effetti
  • Edward Pursino - Chitarra
  • Rob DeMartino - Basso
  • Frank "The Krakan" Gilchriest - Batteria

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal