Introduzione alla filosofia matematica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Introduzione alla filosofia matematica
Titolo originaleIntroduction to Mathematical Philosophy
AutoreBertrand Russell
1ª ed. originale1919
Generesaggio
Sottogeneredivulgazione scientifica
Lingua originaleinglese

Introduzione alla filosofia matematica è un'opera del filosofo gallese Bertrand Russell. Si propone di esporre i più basilari concetti che stanno alla base della matematica. Fu scritta durante il periodo di carcerazione scontato dall'autore per la sua partecipazione al movimento pacifista inglese durante la prima guerra mondiale.

La trattazione è operata in una forma adatta ai non addetti ai lavori, evitando l'uso della simbologia più propria della materia e rinviando a Principia Mathematica per l'approfondimento degli aspetti tecnici più complessi.

Il libro si sviluppa attraverso l'analisi di diversi argomenti, a ciascuno dei quali è dedicato un capitolo; tale percorso arriva in conclusione a mostrare l'arbitrarietà che secondo l'autore è presente in ogni tentativo di marcare un confine tra logica e matematica.

L'indice dei capitoli:

  1. La serie dei numeri naturali
  2. La definizione di numero
  3. Il finito e l'induzione matematica
  4. La definizione di ordine
  5. Tipi di relazioni
  6. Similitudine tra relazioni
  7. I numeri razionali, reali e complessi
  8. Numeri cardinali infiniti
  9. Serie e ordinali infiniti
  10. Limiti e continuità
  11. Limiti e continuità delle funzioni
  12. Le selezioni e l'assioma moltiplicativo
  13. L'assioma dell'infinito e i tipi logici
  14. L'incompatibilità e l'assioma della deduzione
  15. Le funzioni proposizionali
  16. Le descrizioni
  17. Le classi
  18. Matematica e logica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica