Intercetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In geometria analitica l'intercetta di una retta nel piano è il valore di una coordinata nel punto di intersezione tra la retta e l'asse relativo alla coordinata stessa. Nella fattispecie, l'intercetta verticale (o ordinata all'origine, talvolta anche detta semplicemente intercetta) è il valore dell'ordinata del punto di intersezione tra la retta e l'asse , cioè del suo unico punto di coordinate , mentre l'intercetta orizzontale (o ascissa all'origine) è il valore dell'ascissa del punto di intersezione tra la retta e l'asse , cioè del suo unico punto di coordinate .

Se una retta e' parallela ad uno qualsiasi degli assi, allora la rispettiva intercetta non è definita.

Le rette parallele all'asse delle ordinate non lo intersecano, dunque per esse non è definita alcuna intercetta. Notiamo che queste rette non sono grafici di una funzione del tipo (secondo la definizione di funzione matematica), in quanto ad un punto dell'asse associano infiniti punti dell'asse .

La retta definita dall'equazione in forma esplicita

,

interseca l'asse delle ordinate nel punto di coordinate , dunque la sua intercetta verticale non è altro che il termine noto .

Similmente, una retta definita dall'equazione

interseca l'asce delle ascisse nel punto , dunque la sua intercetta orizzontale e' .

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica