Improvviso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'improvviso è una composizione musicale libera avente carattere d'improvvisazione ed è generalmente scritta per uno strumento solista, quasi sempre per il pianoforte.

In ambito religioso, soprattutto nelle comunità di origine protestante a indirizzo pentecostale o mistico (Ephrata Cloister, Shakers, ecc.), è inteso pure come espressione vocale di un canto spontaneo dell'anima.

Il termine fu usato per la prima volta sulla rivista tedesca Allgemeine musikalische Zeitung per indicare una composizione per pianoforte di Jan Václav Voříšek, compositore boemo.

Poco tempo dopo i primi compositori romantici scriveranno delle opere in questa nuova forma:

Il genere improvviso rimane popolare fino alla fine del XIX secolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • New Grove Dictionary of Music and Musicians

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica