Il volo della martora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il volo della martora
Autore Mauro Corona
1ª ed. originale 1997
Genere racconti
Sottogenere autobiografico
Lingua originale italiano
Ambientazione Friuli Venezia Giulia
Protagonisti l'autore

Il volo della martora è una raccolta di ventisei racconti dello scrittore friulano Mauro Corona, alcuni dei quali già pubblicati in date diverse su Il Gazzettino di Pordenone.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I racconti sono divisi in quattro gruppi: Alberi, Animali, Gente e L'erto cammino. Tutti riportano ricordi d'infanzia dell'autore, che spesso ne è il protagonista.

Parenti, amici o semplici conoscenti vengono descritti a volte con sottile ironia, quando gli animali si fanno beffe dell'intelligenza umana, a volte con cruda verità quando la miseria porta le persone a comportamenti poco edificanti. Emerge in ogni pagina il profondo rispetto per la montagna intesa nella sua integrità, dal sasso all'albero, dagli animali al povero montanaro costretto a vivere in un paese scomodo, misto al pentimento di chi ha ferito la natura a causa di un'educazione spartana ed insensibile.

Alcuni personaggi di questa raccolta, non persone reali ma frutto della fantasia di Corona, saranno riproposti e rielaborati in altre opere dell'autore.

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura