Il tumulo del guerriero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il tumulo del guerriero
Dramma
AutoreHenrik Ibsen
Titolo originaleKjæmpehøjen
Lingua originaleNorvegese
Prima assoluta26 settembre 1850
Christiania Theater (Olso)
 

Il tumulo del guerriero (Kjæmpehøjen) è un atto unico in versi di Henrik Ibsen, la sua seconda opera teatrale scritta e la prima ad andare in scena. L'opera, scritta dal drammaturgo ventiduenne secondo il modello di Adam Gottlob Oehlenschläger, fece il suo debutto ad Oslo nel 1850 ed Ibsen la presentò sotto lo pseudonimo di "Brynjolf Bjarme".[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'epoca vichinga il giovane Gandalf sbarca su un'isola sulle coste della Sicilia per vendicare la morte del padre. Il guerriero incarna tutte le virtù e i difetti della rude tradizione vichinga, ma è costretto a confrontarsi con l'influenza mediterranea del cristianesimo esercitata su di lui dalla giovane e innocente Blanka. Qui scopre anche che Blanka ha salvato la vita del padre e decide di tornare in Norvegia con la ragazza per portare la nuova fede al Nord.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro