Il senso di una fine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il senso di una fine
Titolo originaleThe Sense of an Ending
AutoreJulian Barnes
1ª ed. originale2011
1ª ed. italiana2012
Genereromanzo
Lingua originaleinglese

Il senso di una fine (The Sense of an Ending) è un romanzo di Julian Barnes del 2011, vincitore del Booker Prize di quell'anno.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony Webster, ormai anziano, solo e in pensione, riceve un insolito testamento da parte di una donna conosciuta molti anni prima. Si tratta della madre di Veronica, la sua ragazza ai tempi dell'Università. La donna gli ha lasciato una modesta somma di denaro, ed un diario appartenuto ad Adrian Finn, compagno di scuola di Tony alle superiori. Alla ricerca di un "senso", Tony ripercorre la parte della sua vita legata a quelle persone, dilata il tempo, incerto di fronte all'autenticità dei suoi ricordi, ed attento ad analizzare ogni cosa, cosciente della differenza fra il modo in cui ricordiamo gli eventi, ed il modo in cui essi si sono svolti realmente. L'unica evidenza della storia, quale che essa sia, è che qualcosa è successo, suggerisce Adrian Finn durante un'interrogazione scolastica.

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 dal romanzo è stato tratto il film inglese omonimo, intitolato in Italia L'altra metà della storia, diretto da Ritesh Batra.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Julian Barnes, Il senso di una fine, Giulio Einaudi Editore, 29 maggio 2012, ISBN 978-88-584-0601-4. URL consultato il 21 agosto 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura