Hill holder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Hill holder o assistente alla partenza in salita[1] è un termine inglese che denota un sistema elettronico che permette ad un'autovettura dotata di cambio manuale o automatico di effettuare partenze facilitate in salita.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Spia dell'hill holder

Dei sensori rilevano l'inclinazione dell'autovettura ferma in salita e ne impediscono la retromarcia bloccando i freni, consentendo all'automobilista un più comodo uso del pedale della frizione per la ripartenza. Naturalmente il freno viene rilasciato automaticamente non appena il veicolo è in movimento. Si tratta di fatto della versione elettronica del freno di stazionamento che agisce invece meccanicamente.[2][3]

L'invenzione non è particolarmente moderna, risulta infatti presentata dalla Studebaker già nel 1936,[4] come nome depositato è invece stato usato dalla Subaru, mentre altre versioni dello stesso meccanismo vengono usate da varie case automobilistiche con nomi commercialmente diversi ma con lo stesso principio base.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Assistente alla partenza in salita < Dizionario della tecnologia < Tecnologia < Volkswagen Schweiz, su www.volkswagen.ch. URL consultato il 24 aprile 2017.
  2. ^ Assistente alla partenza in salita, come funziona [VIDEO], in OmniAuto.it. URL consultato il 25 aprile 2017.
  3. ^ Assistenza alla partenza in salita, su OmniAuto.it. URL consultato il 25 aprile 2017.
  4. ^ (EN) 1939-1940 Studebaker Champion, in HowStuffWorks, 18 ottobre 2007. URL consultato il 25 aprile 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]