Highland Games

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli Highland Games a Glasgow

Gli Highland Games ("Giochi delle Highlands") sono manifestazioni sportive che si svolgono annualmente in Scozia (dove hanno luogo tra la fine della primavera e l'inizio dell'autunno[1][2] e rappresentano uno dei principali eventi della regione[3]) e in altri Paesi (come Canada, Germania, Stati Uniti, ecc.) e che comprendono varie discipline di antica origine tipiche della cultura celtica e scozzese, in particolare dell'area delle Highlands, che traggono la loro origini dai raduni tra clan[3]. Gli antichi Highland Games si svolsero forse a partire dal XIV secolo[4] fino al 1746[5], mentre, nella loro versione moderna, i primi Highland Games ebbero luogo nel 1819[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Gli Highland Games includono una decina di discipline[3], quali danze tradizionali, gare con la cornamusa, prove di resistenza, gare di lanci (pietra, martello, ecc.), ecc.[1][3][2]

Una delle discipline degli Highland Games, il lancio del martello
Gara di danza scozzese agli Highland Games

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli antichi Highland Games[modifica | modifica wikitesto]

L'origine degli Highland Games è incerta.[2]

Alle origini di questi giochi ci sarebbe forse la corsa effettuata da re Malcom III (1058-1093) che raggiunse la sommità di Craig Choinnich, una vetta nei pressi di Braemar.[2][4]

Con molta più probabilità, questi giochi trarrebbero origine dalle battute di caccia al cervo che vedevano impegnati gli abitanti delle Highlands.[2]

I primi giochi della Highlands della storia sono considerati i Ceres Games of Fife, che ebbero luogo a partire dal 1314.[4]

Manifestazioni sportive da cui traggono origine gli Highland Games moderni ebbero in seguito luogo sino al 1746, anno della battaglia di Culloden.[4][5] Con la sconfitta di Bonnie Prince Charles, fu infatti proibito suonare la cornamusa e vestire il kilt, così come furono vietati i raduni.[4][5]

Gli Highland Games moderni[modifica | modifica wikitesto]

Gli Highland Games moderni sono invece una reinvenzione vittoriana.[2] La loro riscoperta fu possibile grazie alle Highland Societies che videro la loro nascita alla fine del XVIII secolo.[5]

Nella loro concezione moderna, i primi Highland Games si svolsero per la prima volta nel 1819[2] nel Perthshire, nella tenuta messa appositamente a disposizione da Lord Gwydir[2]. La manifestazione comprendeva gare tra suonatori di cornamusa, danzatori ed atleti[2] e vide impegnati contendenti provenienti da ogni parte della Scozia[2].

Nel 1832 furono inaugurati gli Highland Games di Braemar[2], che, patrocinati dalla Regina Vittoria[2], sarebbero diventati in seguito quelli più popolari[2].

Nella metà del XIX secolo furono organizzati i primi Highland Games negli Stati Uniti.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Arfin, Ferne, Highland Games - All About Traditional Highland Games in Scotland su About.com
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n Antionioli, Marina, [Gli Highland Games - guida ai giochi scozzesi] su CelticPedia
  3. ^ a b c d Highland Games su Schottland Wegweiser
  4. ^ a b c d e THE HISTORY OF SCOTTISH GATHERINGS AND GAMES, in: The Scottish Games
  5. ^ a b c d e HISTORY OF HIGHLAND GAMES su Syix.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]