Helgaud de Montreuil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Helgaud (IX secolo926) fu conte di Montreuil, conte di Ponthieu e abate laico di Saint-Riquier.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Di Helgaud non si conoscono gli ascendenti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di Helgaud si hanno scarse notizie.
Il "Chronicon centulense", ou Chronique de l'abbaye de Saint-Riquier, cita Helgaud come abate laico di Saint-Riquier, successore di Rodolfo di Sens, nella cura delle anime[1]; nello stesso capitolo conferma che era già conte[1] (di Montreuil); molto probabilmente Helgaud succedette al figlio di Rodolfo, Guelfo († 881), che fu abate laico dell'abbazia di Saint-Riquier, come ci conferma sempre il "Chronicon centulense", ou Chronique de l'abbaye de Saint-Riquier[2].

Anche i Flodoardi Annales citano Helgaud, quando Ugo il Grande, figlio del re di Francia, Roberto I, nel 925, fece un accordo coi Normanni, lasciò alcune zone prive di protezione, tra cui quelle di Helgaud (terra filiorum Balduini, Rodulfi quoque de Gangeio atque Hilgaudi)[3]; infattitti, come ci confermano ancora i Flodoardi Annales, Helgaud perse la vita l'anno dopo, combattendo assieme al re di Francia, Rodolfo, Duca di Borgogna (rex ibi vulneratus et Hilgaudus comes interemptus est)[4].

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Sempre il "Chronicon centulense", ou Chronique de l'abbaye de Saint-Riquier ci conferma che Helgaud, prima di farsi monaco era stato sposato con una donna di cui non si conoscono né il nome né gli ascendenti[1].
Helgaud dalla moglie aveva avuto tre figli[5]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]