Hedging

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'hedging, traducibile in italiano come "copertura del rischio", è un termine inglese del linguaggio finanziario che definisce una strategia volta a tutelare un investimento a termine da possibili imprevisti quali per esempio fluttuazioni di valuta o di prezzo.

L'ambito d'applicazione tipico sono operazioni a tasso variabile (mutui su pegno, ipotecari, prestiti obbligazionari) e sono di varia natura a seconda del tipo di prodotto acquistato: possono per esempio essere strumenti che riducono la volatilità di un portafoglio (con minimizzazione dei rischi di perdite) oppure proteggono il mutuatario dalla eccessiva crescita del tasso d'interesse del prestito concessogli.

Spesso possono fare ricorso a strumenti derivati (ovvero il cui prezzo derivi dal valore di mercato di altri strumenti finanziari) quali per esempio le opzioni come put (il diritto di rivendita di un titolo a un prezzo precedentemente convenuto con contestuale obbligo della controparte di accettazione dell'acquisto) o call (all'opposto della precedente, il diritto di acquisto di un titolo a prezzo convenuto con obbligo della controparte di accettazione della vendita), vendite allo scoperto e contratti future e forward.

Una strategia di hedging può inoltre permettere di assicurarsi una performance predeterminata (profit lock-in) anche in presenza di movimenti di mercato opposti a quelli previsti.


Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia