Hauksbók

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Hauksbók (Libro di Haukr) è un manoscritto medievale scandinavo.

Il libro, uno dei pochi dei quali si conosca l'autore, venne scritto da Haukr Erlendsson ed in parte dai suoi assistenti; contiene versioni, a volte le sole esistenti, di molti testi norreni come il Landnámabók, la Fóstbrœðra saga, la Saga di Erik il Rosso, la Saga di Hervör e la Völuspá.

All'interno del manoscritto si trova inoltre una sezione di matematica di circa 6-7 pagine, chiamata Algorismus, che lo rende il più antico testo in materia in lingua scandinava[1]; si tratta probabilmente di una traduzione dal latino di libri precedenti come Carmen de Algorismo di Alexander de Villedieu del 1200, Liber abbaci di Leonardo Fibonacci del 1202, e Algorismus Vulgaris di Giovanni Sacrobosco del 1230.

Secondo alcune prove paleografiche l'Hauksbók sarebbe stato composto tra il 1302 e il 1310[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Copia archiviata (PDF), su home.hia.no. URL consultato il 25 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  2. ^ "Aldur Hauksbókar", 'Fróðskaparrit', 13 (1964), 114–21)
Controllo di autoritàVIAF (EN178143128 · LCCN (ENnr97011816 · BNF (FRcb16600156x (data)