Hamun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un hamun (o hamoun) (Farsi: هامون‎‎ hāmūn) è un lago stagionale o una zona paludosa in zona desertica, si trova nell'Altopiano iranico, che si estende tra l'Iran e l'Afghanistan fino al Pakistan occidentale (Belucistan).[1] Gli hamun costituiscono un elemento fondamentale per la vita selvatica della zona, sia acquatica, sia terrestre e anche per gli uccelli. Negli hamun si trova anche una parte della popolazione iraniana di coccodrilli palustri.[2]

Un hamun raramente supera i 3 m di profondità e il livello dell'acqua segue un profilo fortemente variabile a seconda della stagione e degli anni; normalmente il periodo di piena corrisponde al termine della primavera, quando lo scioglimento delle nevi aumenta sensibilmente la portata degli immissari[1]. In occasione delle piene, vari hamun possono trovarsi di fatto collegati da zone pantanose che durante il resto dell'anno li isolano; nel 2001 la stagione particolarmente secca ha portato alla quasi completa scomparsa degli hamun, a seguito dell'evaporazione, determinando situazioni calamitose sia per l'ambiente sia per le popolazioni locali. In quell'occasione sono morti milioni di pesci e una grande quantità di fauna, comopreso il bestiame allevato nei villaggi: più di 100 villaggi sono stati abbandonati e si è dovuto attendere fino al 2006 perché la situazione idrica tornasse alla normalità.[1][3][4]

La bassa salinità degli hamun, in considerazione del fatto che si trovano in aree con forte evaporazione e sono soggetti a riduzioni notevoli del loro volume d'acqua, resta un fatto non del tutto chiarito: in parte ne sono responsabili le acqua estremamente pure dei tributari, in parte si ipotizza che alcuni ioni alcalini siano dispersi per infiltrazione dal fondo o, infine, c'è che pensa che i sali si depositino spesso sul fondo per via dei ricorrenti periodi siccitosi e poi siano rapidamente ricoperti dai sedimenti quando il bacino riceve nuove acque cariche di inerti in sospensione.[1]

Gli hamun più conosciuti sono:

  • Hamun-e Helmand, Afghanistan - Iran
  • Hamun-e Jaz Murian, Iran
  • Hamun-e Mashkel o Mashkid, a cavallo del confine Iran-Pakistan
  • Hamun-e Puzak, Afghanistan
  • Hamun-e Saberi in Sistan, a cavallo del confine Iran-Afghanistan
  • Hamun Zeheh, Goad-i Zereh o depressione di Godzareh, Afghanistan

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) John Whitney, Geology, Water, and Wind in the Lower Helmand Basin (PDF), su pdf.usaid.gov, U.S. Geological Survey, 2006. URL consultato il 03-01-2016.
  2. ^ iucnredlist.org, IUCN, http://www.iucnredlist.org/details/5667/0.
  3. ^ (EN) John Weier, From Wetland to Wasteland, 13-12-2002. URL consultato il 03-01-2016.
  4. ^ (EN) Hassan Partow, Sistan oasis parched by drought (GIF), UNEP, luglio 2002. URL consultato il 3 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2019).