Guelfo (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Guelfo è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il nome medioevale Guelfo deriva da un antico nome germanico attestato in varie forme, quali Welf, Welp, Hwelf, Hwelp, Welfo e Guelf[2][3][4][5][6]; il suo significato è "cucciolo"[2][4][5], "cagnolino"[3][6] (da welfen, "partorire una cucciolata"[2]), analogo a quello dei nomi Catello, Scilla e Colin. Nel XII secolo la casata di Baviera degli Welfen si oppose agli Staufer (signori del castello di Waiblingen) nella lotta per la successione al trono imperiale: da qui i nomi delle due fazioni politiche contrapposte in Germania e in Italia, i guelfi e ghibellini. La diffusione del nome è legata sia al prestigio di alcuni principi Estensi, sia al significato assunto dal termine "guelfo" come sinonimo di fautore del Papato[2][4].

È diffuso nel centro e nord Italia, particolarmente in Toscana e in Emilia Romagna[2][7].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico ricorre il 1º novembre, in occasione di Ognissanti, in quanto Guelfo è un nome adespota, ovvero che non è portato da alcun santo patrono[6].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Accademia della Crusca, p. 658.
  2. ^ a b c d e f g h De Felice, p. 203.
  3. ^ a b c Burgio, p. 206.
  4. ^ a b c d e Galgani, p. 307.
  5. ^ a b Förstemann, col. 765
  6. ^ a b c Guelfo, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 24 agosto 2014.
  7. ^ Diffusione del nome Guelfo, su Nomix. URL consultato il 26 agosto 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi