Grattacielo di via Vittorio Veneto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grattacielo di via Vittorio Veneto
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLiguria Liguria
LocalitàLa Spezia
IndirizzoVia Vittorio Veneto, 19
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Inaugurazione1927
Stileliberty
Usoabitazioni private

L'edificio per abitazioni risale al 1927 e si trova in via Vittorio Veneto 19 a La Spezia, nella zona destinata alla nuova espansione edilizia all'inizio del XX secolo.

Per il forte verticalismo dei suoi otto piani all'epoca il palazzo fu subito comunemente denominato il Grattacielo.

Il progetto degli architetti Giorgio Guidugli e Raffaello Bibbiani è caratterizzato da un eclettico stile liberty con alcune citazioni neogotiche.

Ad accentuarne la verticalità, tre piani hanno finestrature aggettanti a bovindo.

L'apparato decorativo, dovuto ad Augusto Magli, è caratterizzato da raffigurazioni zoomorfe nelle mensole dei balconi e dei bovindi, nelle cordonature che accompagnano la facciata e nei pilastrini del fastigio: si notano granchi, mostri incatenati, vittorie alate.

Quattro paraste sostengono altrettante statue marmoree a tutto tondo, intervallate da medaglioni scolpiti.

Il porticato sul fronte stradale reca tuttora i decori originali del soffitto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • S. Barisone, M. Fochessati, G. Franzone, A. Canziani, Architetture in Liguria dagli anni Venti agli anni Cinquanta, Segesta, Milano 2004

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Foto del Grattacielo, su architettura.delventennio.it (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2014).