Grandezze fotometriche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le grandezze fotometriche sono delle misure definite a partire dalle grandezze radiometriche mediante pesatura con la curva di risposta spettrale dell'occhio umano (detta funzione di efficienza luminosa fotopica spettrale relativa). Vengono impiegate al posto delle grandezze radiometriche in quanto queste ultime non sono direttamente utilizzabili in scienza del colore, mentre le grandezze fotometriche quantificano l'emissione luminosa in termini della risposta del sistema visivo umano, il quale presenta sensibilità non uniforme alle diverse lunghezza d'onda.

La funzione di efficienza luminosa fotopica spettrale relativa.

Le grandezze fotometriche sono le seguenti:

  • Energia luminosa (luminous energy): è la grandezza fotometrica che corrisponde alla grandezza radiometrica energia radiante
    • viene indicata con Qv
    • l'unità di misura nel SI è il lumen per secondi (lm s)
  • Flusso luminoso (luminous flux): Quantità di energia luminosa emessa da una determinata sorgente nell'unità di tempo: Qv/s.
    • viene indicato con la lettera greca Φ (phi)
    • l'unità di misura nel SI è il lumen (lm); 1 watt = 683 lumen
  • Emettenza luminosa o "luminosità" (luminous exitance): è la grandezza fotometrica che corrisponde alla grandezza radiometrica emettenza radiante. Indica il rapporto tra il flusso luminoso e la superficie emettente.
    • viene indicata con Mv
    • l'unità di misura nel SI è il lux (lx), ovvero (lm/m2)
  • Illuminamento (illuminance): Rapporto tra il flusso luminoso ricevuto da una superficie e l'area della superficie stessa.
    • viene indicata con Ev
    • l'unità di misura nel SI è il lux (lx), ovvero il lumen al metro quadrato (lm/m2)
  • Intensità luminosa (luminous intensity): Flusso luminoso emesso all'interno dell'angolo solido unitario (steradiante) in una direzione data.
    • viene indicata con Iv ed è una grandezza vettoriale.
    • l'unità di misura nel SI è la candela (cd)
  • Luminanza (luminance): Rapporto tra intensità luminosa emessa da una superficie in una data direzione e l'area della superficie apparente.
    • viene indicata con Lv
    • l'unità di misura nel SI è la candela al metro quadrato (cd/m2)

Per lo studio della percezione della luce e del colore, la grandezza fotometrica più importante è la luminanza perché è direttamente correlata con la percezione visiva. In fotometria viene definita superficie di Lambert, dal nome del fisico Johann Heinrich Lambert, quella particolare superficie per la quale la luminanza è costante in tutte le direzioni.


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Wyszecki, W.S. Stiles: Color Science: Concepts and Methods, Quantitative Data and Formulae Wiley 1982 (II ed.)
  • C. Oleari (a cura di): Misurare il colore Hoepli 1998
  • G.A. Agoston: Color Theory and Its Application in Art and Design Springer 1987 (II ed.)
  • D.B. Judd, G. Wyszecki: Color in Business, Science, and Industry Wiley 1975 (III ed.)
  • CIE: International Lighting Vocabulary 1970 (III ed.)