Grafano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il grafano è una variante interamente idrogenata del grafene (Cn, esagonale, carbonio sp2), descrivibile come (CH)n, esagonale, carbonio sp3. Qui ogni atomo di carbonio è legato ad altri 3 atomi di carbonio (come avviene nel grafene, ma qui solo con legami semplici) e ad un atomo di idrogeno (quarto atomo). La mancanza di doppi legami coniugati lo rende un isolante, non diversamente da tutti i polimeri saturi (solo C sp3), es. polietilene (CH2)n. A differenza del grafene in cui abbiamo idealmente uno strato di atomi tutti in uno stesso piano, in uno strato di grafano è individuabile solo un piano medio con alcuni atomi sopra e altri sotto.

È stato creato nel febbraio 2009 da Andre Geim e Kostya Novoselov dell'Università di Manchester, e le relative ricerche sono state pubblicate su Science. [1] [2] [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia