Girolamo Gherarducci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beato Girolamo da Recanati
Morte 12 marzo 1350
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione confermata nel 1804 da Pio VII
Ricorrenza 12 marzo

Beato Girolamo da Recanati, nato Girolamo Gherarducci (Recanati, ... – Recanati, 12 marzo 1350), è stato un presbitero italiano.

È venerato come beato dalla Chiesa cattolica.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Della vita del beato Girolamo da Recanati si sa molto poco. Nacque, visse e morì a Recanati, nelle Marche, dove divenne un sacerdote dell'Ordine degli Eremitani di Sant'Agostino. In un periodo in cui imperversavano lotte fratricide, spese la sua vita per acquietare gli animi e ricondurli alla pace.[1]

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è sepolto a Recanati, nella chiesa di Sant'Agostino. Il suo nome è legato alla sua opera di concordia e pacificazione tra i popoli.

La sua beatificazione fu confermata da papa Pio VII, nel 1804.

È venerato il 12 marzo, giorno in cui fino agli inizi del XX secolo i recanatesi, per commemorarlo, erano soliti nominare dei pacieri per le future liti che potessero scoppiare in città.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]