Gipsoteca Libero Andreotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gipsoteca Libero Andreotti
Gipsoteca “Libero Andreotti” (Pescia), 2.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàPescia
IndirizzoPiazza del Palagio, 7
Coordinate43°54′17.83″N 10°41′15.24″E / 43.904953°N 10.687567°E43.904953; 10.687567Coordinate: 43°54′17.83″N 10°41′15.24″E / 43.904953°N 10.687567°E43.904953; 10.687567
Caratteristiche
Tipogipsoteca
Istituzione1992
Apertura1992

La Gipsoteca Libero Andreotti è una gipsoteca di Pescia, allestita alla fine del 1992 da Raffaella Melucci e Stefano Nardini nell'antico Palazzo del Podestà; contiene 230 gessi provenienti dallo studio dello scultore pesciatino Libero Andreotti (gessi preparatori, bozzetti e repliche), che documentano l'intera evoluzione dell'attività dell'artista.[1]

Il primo piano del Palazzo è destinato anche ad eventi ed esposizioni.[1]

Principali gessi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i principali gessi si segnalano:[1]

  • al piano terra: i gessi dei monumenti ai caduti di Milano (1928) e Bolzano (1926-1928)
  • al primo piano: Pomona (1905-1912 ca.)
  • al secondo piano: Le nouveau né (1906-1910 ca.); Danzatrice con la Maschera di Medusa (1911).

Archivio Libero Andreotti[modifica | modifica wikitesto]

Al secondo piano del Palazzo si trova l'Archivio "Libero Andreotti". L'Archivio, donato dalla famiglia di Libero Andreotti al Comune di Pescia nel 1976 e poi ulteriormente ingrandito nel 2003, comprende 5573 unità documentarie, tutte catalogate in un inventario informatizzato; una parte dell'Archivio è stata tuttavia danneggiata dall'alluvione di Firenze del 4 novembre 1966.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN124772574 · LCCN (ENnr94024671 · WorldCat Identities (ENlccn-nr94024671
Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musei