Ghat Dashashwamedh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ghat Dashashwamedh
Dashashwamedh Ghat's View Varanasi.jpg
Il ghat.
StatoIndia India
Stato federatoUttar Pradesh
LocalitàVaranasi
Religioneinduismo
Inizio costruzione1748

Coordinate: 25°18′25.81″N 83°00′37.21″E / 25.307169°N 83.010336°E25.307169; 83.010336

Il Dashashwamedh è uno dei ghat principali lungo il fiume Gange a Varanasi nello stato indiano dell'Uttar Pradesh. È situato vicino al tempio di Vishwanath. In questo ghat si raduna due volte al giorno - all'alba e al tramonto - una nutrita folla per celebrare Ganga aarti, il cerimoniale indù di ringraziamento al fiume.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito per volere di Balaji Baji Rao, un regnante Peshwa nel 1748[1]. Nel 1774 fu ricostruito da Ahilyabai Holkar, la regina di Indore. Vicino al ghat, con un'ampia vista sul fiume è presente il Jantar Mantar, un osservatorio costruito dal Maharaja Jai Singh di Jaipur nel 1737.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il ghat è strutturalmente diviso in una parte superiore e una inferiore. Nella parte inferiore è possibile trovare rappresentazioni di Shitala Devi, Dashashvamedheshvara e Dashahareshvara[1]. In entrambe le parti sono presenti piccoli tempi dedicati al fiume Gange.

Leggende[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due leggende legate a questo ghat. Secondo la prima Brahmā creò questo luogo per dare il benvenuto a Shiva. La seconda narra che Brahma sacrificò dieci cavalli durante Dasa-Ashwamedha yajña che si tenne qui[2][1]. A supporto di quest'ultima leggenda è presente all'interno del ghat un linga a quattro teste, simbolo di Brahma.

Ganga aarti[modifica | modifica wikitesto]

Il Ganga Aarti della sera.
Il ghat visto dal Gange.

Il rituale del Ganga Aarti si tiene ogni giorno all'alba e al tramonto. Alcuni sacerdoti espletano il rituale brandendo dei deepam e muovendoli su e giù al ritmo del bhajan. Rituali particolari si tengono il martedì e durante le festività.

La durata del Ganga Aarti è di circa 45 minuti. La sera inizia subito dopo il tramonto. In estate il rituale comincia verso le 19:00, mentre in inverno verso le 18:00. Il rituale serale è generalmente molto affollato di fedeli e turisti.

L'attentato terroristico del 2010[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Attentato di Varanasi del 2010.

Il 7 dicembre 2010 un piccolo ordigno espose nella parte sud del ghat, uccidendo due persone e ferendone altre 37, tra cui sei turisti stranieri. Il gruppo militante islamista Indian Mujahideen rivendicò l'attentato[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Singh2009, p. 242.
  2. ^ Dashashwamedh Ghat, su timesofindia.indiatimes.com. URL consultato l'8 luglio 2019.
  3. ^ (EN) Varanasi blast triggers a blame game, su indiatoday.intoday.in, 9 December 2010. URL consultato il 15 aprile 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]