Gatto American Curl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
American Curl
American curl.jpg
esemplare adulto di American Curl Longhair, colore blue tabby
Informazioni generiche
Luogo origine California California
Data origine 1981
Standard
CFA standard
FIFé standard
TICA standard
WCF standard
Altro standard LOOF
Tipo morfologico
Taglia media
Struttura mediolinea, semi-foreign

Nel 1981 in California (USA) in una figliata di gattini alcuni piccoli presentarono un insolito riccio sulle orecchie. Questa variazione dominante è passata da uno dei gattini alla sua discendenza, provando la trasmissibilità di questa caratteristica. Oggi un'intera generazione di gattini può nascere con orecchie normali e nel giro di sei mesi la metà di essi può sviluppare un ricciolo particolare. I gatti che posseggono questo tratto sono chiamati American curl.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La razza presenta sia la varietà a pelo lungo sia quella a pelo corto, sebbene in origine l'orecchio riccioluto si sia sviluppato in gatti dal pelo lungo.

Il mantello può presentare un insieme di colori, ma sono più comuni i gatti dal pelo unicolore, multicolore e marmorizzato.

Sebbene l'American curl sia considerato un gatto con pedigree da molte organizzazioni internazionali, è stato estremamente difficile standardizzarne la razza. Poiché è l'unico tra i gatti dotati di pedigree a doversi accoppiare con gatti comuni, all'American curl è impossibile assumere o mantenere uno ristretto numero di caratteristiche fisiche.

È pressoché impossibile individuare le caratteristiche di questa razza, ma ogni American curl deve possedere le originali orecchie ricciolute, frutto di una mutazione spontanea, un corpo di media grandezza e una coda lunga.

La denominazione ne riassume perfettamente l'identità: American perché è americano, Curl (che in inglese significa 'ricciolo') perché possiede orecchie a forma di ricciolo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

gatti Portale Gatti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di gatti