Gasparazzo (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gasparazzo
Lingua orig.Italiano
AutoreRoberto Zamarin
EditoreLotta Continua
1ª app.1972
Ultima app. in1972
SessoMaschio

Gasparazzo è il protagonista dell'omonima striscia a fumetti ideata da Roberto Zamarin e pubblicata nel 1972 sul giornale del movimento di Lotta Continua.[1][2]

Personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Incarna il rappresentante della protesta operaia contrario alle condizione di lavoro nelle fabbriche. Deve il nome a Calogero Gasparazzo, uno dei minatori protagonisti nel 1860 dei fatti di Bronte, repressi dai garibaldini della spedizione dei Mille. La pubblicazione cessa con la morte dell'autore, avvenuta per un incidente stradale lo stesso anno della prima pubblicazione.[1][2]

Gasparazzo è stata "una figura originale, nuova nel mondo della satira italiana" ha scritto Adolfo Chiesa "un prodotto diretto della contestazione del '68, come quelli di Ca Balà, quelli dell'Arcibraccio".[3]

A questo personaggio è dedicato il nome del gruppo musicale Gasparazzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b FFF - GASPARAZZO, su lfb.it. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  2. ^ a b Roberto ZAMARIN, su lfb.it. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  3. ^ Adolfo Chiesa, Le più belle vignette sul '68 "Una risata vi seppellirà", Newton Compton Editori, Roma 1988

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti