Frusta da cucina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vari tipi di frusta da cucina

La frusta da cucina è un attrezzo culinario molto usato soprattutto in pasticceria.

Si compone di un manico cilindrico che termina in una sorta di tappo. Da questo si dipartono circa 4 o 6 archi allungati formati da fili di materiale flessibile disposti a raggiera[1].

Sebbene possa essere in legno o in plastica e acciaio, solitamente l'intero attrezzo è composto di acciaio inossidabile, per motivi di igiene e di facilità di lavaggio.

La frusta da cucina si usa per mescolare composti cremosi, impasti di torta e per insufflare aria in composti per renderli spumosi e leggeri come il Pan di Spagna, la panna montata o la meringa[1]. Può venire sostituita da uno sbattitore elettrico o da un frullatore[2][3][4] , tuttavia molti cuochi ritengono che il movimento manuale sia indispensabile a garantire la delicatezza di molte preparazioni e che non possa venire rimpiazzato da strumenti elettrici[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Frusta da cucina, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
  2. ^ Come si usano le fruste da cucina, su salepepe.it. URL consultato il 21 marzo 2019.
  3. ^ Le fruste da cucina, su FoxLife. URL consultato il 21 marzo 2019.
  4. ^ MonnyB, La cucina senza tempo (da perdere). URL consultato il 21 marzo 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina