Franz Herre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Franz Herre (Fischen im Allgäu, 11 aprile 1926) è un giornalista e storico tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Filosofia all'Università di Monaco di Baviera, dal 1962 al 1981 è stato caporedattore presso il canale radiofonico "Deutsche Welle". Si è distinto come «apprezzato ed eccellente autore di numerose biografie storiche» ("Die Zeit"). Indro Montanelli scrisse di lui: «Herre è una specie di mago, in grado di prender quattro ossa e una manciata di polvere per dar loro vita, corpo e anima».

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Giuseppe. Splendore e declino dell'Impero asburgico nella vita del suo ultimo grande rappresentante, a cura di Maria Teresa Giannelli, trad. Argia Micchettoni, Collana Storica, Rizzoli, Milano, I°ed. 1979
  • La Rivoluzione americana: nascita di una nazione, trad. Gianna Santina Accatino Ruschena, Collezione Storia, BUR, Milano, 1981
  • Storia del buon gusto in cucina. Riti e segreti della buona tavola (tit. or. Der Vollkommene Feinschmecker), trad. Lydia Magliano, Collana Storica, Rizzoli, Milano, I°ed. 1981
  • Prussia. Nascita di un Impero. L'ascesa della nazione tedesca, romantica e militarista, patriottica e borghese, nella vita del Kaiser Guglielmo I, re di Prussia, imperatore di Germania, trad. Anna Corbella, Collana Storica, Rizzoli, Milano, 1982
  • Radetzky. Il nemico degl'italiani, trad. Lydia Magliano, Collana Biografie, Rizzoli, Milano, I°ed. 1982
  • Metternich: considerò l'Italia un'espressione geografica, trad. Lydia Magliano, Introduzione di Indro Montanelli, Collana Biografie, Bompiani, Milano, I°ed. 1984
  • Ludwig II, trad. Simona Vigezzi, Collana Biografie, Bompiani, Milano, I°ed. 1987
  • Napoleone Bonaparte, Collana Biografie, Bompiani, Milano, I°ed. 1989
  • Napoleone III. Splendore e miseria del Secondo Impero,, trad. Anna Martini Lichtner, Collezione Le Scie, Mondadori, Milano, I°ed. 1992
  • Bismarck. Il grande conservatore, trad. Anna Martini Lichtner, Collezione Le Scie, Mondadori, Milano, I°ed. 1994
  • Guglielmo II. L'ultimo Kaiser, Collezione Le Scie, Mondadori, Milano, I°ed. 1996
  • Maria Luigia. Il destino di un'Asburgo da Parigi a Parma, Collezione Le Scie, Mondadori, Milano, I°ed. 1998
  • Maria Teresa. Il destino di una sovrana, Collezione Le Scie, Mondadori, Milano, I°ed. 2000
  • Eugenio di Savoia. Il condottiero, lo statista, l'uomo, trad. Anna Martini Lichtner, Collezione Storica, Garzanti, Milano, I°ed. 2001

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al merito bavarese - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito bavarese
— 20 giugno 1985

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51704442 · ISNI (EN0000 0001 0781 3088 · LCCN (ENn80149383 · GND (DE119448548 · BNF (FRcb12028705f (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie