Fosfato di monoammonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Fosfato di monoammonio
Cristalli di fosfato di monoammonio
Cristalli di fosfato di monoammonio
Nome IUPAC
diidrogenofosfato di ammonio
Nomi alternativi
diidrogenofosfato di ammonio

fosfato di monoammonio
diidrogenofosfato di monoammonio
ortofosfato di monoammonio
fosfato biacido di ammonio
fosfato monoammonico
fosfato di ammonio monobasico

Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareNH4H2PO4
Peso formula (u)115,0257 u
Aspettosolido cristallino incolore
Numero CAS7722-76-1
Numero EINECS231-764-5
PubChem24402
SMILES
N.O=P(O)(O)O
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)1,80
Indice di rifrazione1,525
Solubilità in acqua360 g/L (20 °C)
Temperatura di fusione190 °C (463 K)
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1)−1445,07 kJ/mol
Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P---[1]

Il diidrogenofosfato di ammonio (a volte anche fosfato di monoammonio) è un sale acido di ammonio dell'acido fosforico, avente formula NH4H2PO4.[2][3]

Viene sintetizzato per aggiunta di una soluzione di acido fosforico all'ammoniaca fino al punto in cui sono presenti ioni diidrogenofosfato, cioè quando la soluzione è debolmente acida.

Cristallizza in cristalli prismatici tetragonali.

Caratteristiche

[modifica | modifica wikitesto]

Il fosfato di monoammonio mostra una pressione di dissociazione dell'ammoniaca di 0,05 mm Hg a 125 °C basata sulla seguente reazione di decomposizione:[4]

NH4H2PO4(s) ⇄ NH3(g) + H3PO4(l)

I cristalli presentano il fenomeno della birifrangenza, per cui vengono utilizzati in vari campi dell'ottica. A causa della sua struttura cristallina tetragonale, presenta una simmetria ottica monoassiale negativa, con indici di rifrazione no = 1,522 e ne = 1,478 nelle lunghezze d'onda del visibile.[5]

La caratteristica di piezoelettricità dei cristalli viene sfruttata in alcuni trasduttori sonar in alternativa alla magnetostrizione. Negli anni '50 i cristalli venivano usati in alternativa al quarzo e al sale di Rochelle in quanto non igroscopici.[6]

È utilizzato spesso nei fertilizzanti a base di fosfati, in quanto rilascia una grande quantità di azoto e fosforo in forma utilizzabile dalle piante.[7]

Questo composto è anche un componente della polvere ABC in qualche estintore a polvere secca.

Sostituendo uno ione idrogeno con uno ione ammonio, si ottiene il fosfato di diammonio, mentre sostituendo entrambi gli idrogeni con ammonio si trasforma in fosfato di ammonio.

Solubilizzato, abbassa debolmente il pH: una soluzione a 2,5 M di fosfato di monoammonio ha un pH di circa 3,7 a 25 °C.

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 15.05.2012
  2. ^ Monoammonium Phosphate (MAP) (PDF), su mosaicco.com. URL consultato il 5 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2015).
  3. ^ David R. Lide, Handbook of Chemistry and Physics, 87ª ed., Boca Raton, FL, CRC Press, 1998, pp. 4–40, ISBN 0-8493-0594-2.
  4. ^ John R Van Wazer, Phosphorus And Its Compounds - Volume I: Chemistry, New York, Interscience Publishers, Inc, 1958, p. 503.
  5. ^ Amnon Yariv, Pochi Yeh, Optical Waves in Crystals, Wiley, Inc, 1984.
  6. ^ Willem Hackmann, Seek and Strike: Sonar, Anti-Submarine Warfare and the Royal Navy, 1914–1954, Her Majesty's Stationery Office, 1984, ISBN 0-11-290423-8.
  7. ^ IPNI, Monoammonium Phosphate (MAP) (PDF), su ipni.net, International Plant Nutrition Institute. URL consultato il 21 luglio 2014.

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia