Fornice (cervello)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fornice
Gray747.png
Diagramma del fornice
Fornix.gif
Rappresentazione tridimensionale del fornice (in rosso) nell'encefalo umano
Anatomia del Gray(EN) Pagina 837
Nome latinofornix
Arteriapiccoli rami centrali mediali dell'arteria comunicante anteriore
Identificatori
TAA14.1.08.949 e A14.1.09.255
FMA61965
ID NeuroLexbirnlex_705

Il fornice (dal latino fornix, "arco"), detto anche giro del fornice, è una delle formazioni commissurali interemisferiche del telencefalo; si tratta propriamente di un fascio di fibre nervose a forma di "C" che mette in comunione l'ippocampo con i corpi mammillari.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Le fibre del fornice si originano nell'ippocampo dei due emisferi, entrambi i fasci di fibre che originano nei due emisferi vengono chiamati croce del fornice. I due fasci di fibre si congiungono in prossimità della linea mediana formando il corpo del fornice. La porzione inferiore del septum pellucido è contigua alla faccia superiore del fornice e entrambi sono cinti ai lati dai ventricoli laterali.

Il corpo del fornice prosegue lungo l'asse dorso-ventrale per poi dividersi nuovamente in prossimità della commissura anteriore. Le due parti riseparate quindi divergono ulteriormente in un fascio anteriore e in uno posteriore.

  • Le fibre posteriori (chiamate fornice postcommessurale) di ogni lato continuano attraverso l'ipotalamo fino ai corpi mammillari, quindi proseguono verso i nuclei anteriori del talamo che proiettano direttamente alla corteccia del cingolo.
  • Le fibre anteriori (fornice precommessurale) prendono connessione con i nuclei del septum e con il nucleus accumbens dei due emisferi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]