Flaine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Flaine, vista delle piste.

Flaine è una stazione sciistica costruita sul territorio dei paesi di Magland e di Arâches nella regione francese dell'Alta Savoia che confina ad est con la Valle d'Aosta. Flaine è situata a 1600 metri d'altitudine e conta circa 150 abitanti.

Flaine.jpg
Flaine2.jpg

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Etichettata come "Monumento storico", questa stazione è stata costruita nel 1968 dal geofisico Eric Boissonnas, nel cuore della natura a 1600 m d'altitudine, e concepita come "stazione integrata" sci ai piedi e senza macchina. La stazione è costruita su tre livelli: "Flaine-Forêt" (1700 m), "Flaine-Forum" (1600 m), "Flaine-Front de Neige" (1500 m), collegati da due ascensori esterni e due strade pedonali.

Con l'architettura svizzera, Gérard Chervaz ed Eric Boissonnas hanno voluto creare un esempio di urbanistica, di architettura e di design, per i quali la redditibilità immediata sarà subordinata alle scelte estetiche e al rispetto dell'ambiente. È stato chiamato Marcel Breuer, architetto conosciuto a livello mondiale. Il princìpio per la costruzione è stato il rispetto della natura: le linee delle costruzioni sono armonizzate con la morfologia del sito. La celcestruzzo è volontariamente presente, fuso con il calcare. Tuttavia, l'aspetto "calcestruzzo" della stazione riflette uno stile architettonico rivoluzionario.

In seguito la stazione è stata modernizzata con:

  • una centrale di riscaldamento a gas non inquinante,
  • la televisione via cavo,
  • impianti di innevamento artificiale,
  • un campeggio,
  • la prima seggiovia in Francia a 8 posti, le Télésiège des Grands Vans. Questa seggiovia è stata inaugurata nel 2000, lo stesso anno della seggiovia a 8 posti di Méribel.

Flaine ospita delle istituzioni culturali come:

Dall'estate 2004 la società d'esplorazione del dominio sciistico ha iniziato dei lavori di terrazzamento sotto la Tête Pelouse, come in altre numerose stazioni nelle Alpi: reprofiling, frantumazione del lapiaz, sistema di chiusura delle fessure: questi reprofiling, secondo molte associazioni per il rispetto dell'ambiente, mettono in pericolo una fauna e una flora estremamente fragili.

Escursionisti e associazioni di ecologisti hanno constato la distruzione dei lapiaz (paesaggi geologici unici), danni arrecati irreversibili, distruzione di paesaggi naturali, minacce su specie protette a livello nazionale e regionale, e la degradazione del paesaggio nei pressi degli impianti di risalita Grandes Platières/tête de Verds.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133613385 · BNF (FRcb12406288c (data)