Filippo Teodoro di Waldeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filippo Teodoro
PhilippTheodorWaldeck.jpg
Conte di Waldeck
In carica 1640-1645
Nascita Arolsen, 2 novembre 1614
Morte Korbach, 7 dicembre 1645
Padre Volrado IV, conte di Waldeck
Madre margravia Anna di Baden-Hachberg
Consorte contessa Maria Maddalena di Nassau-Siegen

Filippo Teodoro (Arolsen, 2 novembre 1614Korbach, 7 dicembre 1645) fu il conte regnante di Waldeck-Eisenberg dal 1640 fino alla sua morte.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio maggiore del conte Volrado IV di Waldeck-Eisenberg e di sua moglie Anna di Baden-Hachberg, erede della signoria di Cuylenburg negli attuale Paesi Bassi. .

Dalle pretese ereditarie di sua madre, Filippo Teodoro ricevette le signorie di Kinsweiler, Engelsdorf, Frechen e Bachem nell'area di Eifel. Fece diversi viaggi in Francia e prestò servizio nell'esercito olandese per un lungo periodo.

Nel 1639, il conte Floris di Pallandt, detentore delle signorie di Cuylenburg, Werth, Pallandt e Wittem, morì. Filippo Teodoro ereditò questi possedimenti attraverso sua madre. Nel 1640, eredito il Waldeck-Eisenberg. Alternò la sua residenza tra il castello di Eisenberg[1] e Culemborg. Combatté una battaglia legale protratta sulle pretese di sua madre nell'Eiffel. Alla fine, non li ottenne, ma dovette accettare un compenso monetario.

Nel 1639 a Culemborg, sposò la contessa Maria Maddalena (1622-1647), una figlia del conte Guglielmo di Nassau-Siegen in Hilchenbach. Da lei ebbe i seguenti figli:

sposò il 26 dicembre 1664 Giorgio Luigi I, conte di Erbach-Erbach
sposò il 27 gennaio 1660 la contessa Giuliana Elisabetta di Waldeck figlia di Filippo VII di Waldeck-Wildungen
  • Fiorenzo Guglielmo (12 agosto 1643 - 30 agosto 1643)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il castello era stato vandalizzato durante la guerra dei trent'anni. Tuttavia, per l'epoca in cui Filippo Teodoro lo ereditò, era stato restaurato al punto che era di nuovo abitabile

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Friedrich Schannat: Eiflia illustrata oder geographische und historische Beschreibung der Eifel', 'vol. 1, part 2, Aachen, 1825, p. 807 ff
  • Louis Friedrich Christian Curtze: Geschichte und Beschreibung des Fürstenthums Waldeck. Arolsen, 1850, p. 649
  • Historisch-kritischer Kommentar zu Yarks Eisenberg, in: Waldeckische Gemeinnützige Zeitschrift, vol. 1, 1837, p. 389

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]