Figli di Madre Ignota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Figli di Madre Ignota
Paese d'origineItalia Italia
(Milano)
GenereFolk rock
Musica etnica
Periodo di attività musicale2000 – in attività
Album pubblicati5
Sito ufficiale

I Figli di Madre Ignota sono un gruppo musicale italiano formato a Milano nel 2000 e composto da otto elementi.[1] Nel loro stile convergono varie influenze soprattutto folk sia europee (polka, musica klezmer, taranta) che mediterranee.

Nella loro carriere hanno avuto di modo di suonare in tutta Europa ed in importanti festival come lo Sziget Festival (2009, 2012, 2013), il Rock’n Coke Istanbul (2013), il Lowlands nei Paesi Bassi (2010)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Donato Brienza
  • Massimo Piredda
  • Fabio "Ullo" Cardullo
  • Stefano "Iasco" Iascone
  • Massimo "Zorro" Marini
  • Marco "Pampa" Pampaluna
  • Andrea Castelli
  • Cristiano Novello

Ex membri[modifica | modifica wikitesto]

  • Mauro Rota
  • Danilo Sala
  • Giuseppe Melis (Sandokan)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - Kanakapila (autoprodotto)
  • 2004 - Tamboo Tamboo (Venus Dischi)
  • 2007 - Fez Club (Saphary Deluxe/Venus)
  • 2010 - Combat Disco Casbah (Saphary Deluxe/Universal)
  • 2014 - Bellydancer (Godzilla Market)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica