Ferchromide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Fercromuro)
Ferchromide
Classificazione Strunz (ed. 10) 1.AE.15
Formula chimica Cr1,5Fe0,2[]0,3 o Cr1,5Fe0,5-x[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino monometrico
Sistema cristallino isometrico[1]
Classe di simmetria esottaedrica
Parametri di cella a=2,882(5), Z=1[1]
Gruppo puntuale 4/m 3 2/m
Gruppo spaziale P m3m[1]
Proprietà fisiche
Densità 6,18[1] g/cm³
Durezza (Mohs) [2]
Sfaldatura assente[1]
Colore grigio chiaro[1]
Lucentezza metallica[1]
Opacità opaca[1]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La ferchromide è un minerale descritto nel 1986 in seguito ad una scoperta avvenuta nella regione di Kumak, negli Urali meridionali in Russia. Il nome deriva dagli elementi che lo compongono. Il nome deriva dalla sua composizione. È ferromagnetica.[2]

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La ferchromide è stata scoperta sotto forma di granuli di dimensione inferiore al micrometro che formano aggregati di dimensione dell'ordine del centinaio di micrometri.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La ferchromide si ritrova nelle vene di quarzo con anfibolo e scisto. È associata con bismuto nativo, chromferide, ferro nativo, grafite, halite, rame nativo, sylvite e marialite.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k (EN) Frank C. Hawthorne, Burke Ernst A.J., Ercit T. Scott, Grew Edward S., Grice Joel D., Jambor John L., Puziewicz Jacek, Roberts Andrew C., Vanko David A., New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 73, 1988, pp. 189-199. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  2. ^ a b Ferchromide mineral information and data, mindat.org. URL consultato il 26 ottobre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia