FIRE movement

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il "FIRE movement" (Financial Independence, Retire Early), cioè "risparmio economico per la pensione anticipata, è il modello di uno stile di vita il cui obiettivo è l'indipendenza finanziaria e la pensione anticipata. Il modello è diventato particolarmente popolare tra i millennials negli anni 2010, divenendo noto nelle comunità online tramite informazioni condivise in blog, podcast e forum di discussione.[1][2][3][4][5]

Coloro che cercano di raggiungere questi obiettivi massimizzano intenzionalmente il loro tasso di risparmio trovando modi per aumentare le entrate o ridurre le spese. L'obiettivo è quello di accumulare fino a quando il reddito passivo che ne risulta fornisce abbastanza denaro per le spese di sostentamento in modo perpetuo. Molti sostenitori del movimento suggeriscono la regola del 4% come guida, stabilendo così un obiettivo di dovere mettere da parte almeno 25 volte le spese di vita annuali stimate. Una volta raggiunta l'indipendenza finanziaria, il lavoro retribuito diventa facoltativo, consentendo l'indipendenza dal lavoro tradizionale decenni prima dell'età pensionabile standard.

Introduzione[modifica | modifica wikitesto]

FIRE si ottiene attraverso un risparmio aggressivo, molto più del 10-15% standard tipicamente raccomandato dai pianificatori finanziari.[6] Supponendo costanti entrate e spese e trascurando i rendimenti degli investimenti, osservare che:

  • Con un tasso di risparmio del 10%, sono necessari (1-0,1) / 0,1 = 9 anni di lavoro per risparmiare per 1 anno di spese.
  • Con un tasso di risparmio del 25%, sono necessari (1-0,25) / 0,25 = 3 anni di lavoro per risparmiare per 1 anno di spese.
  • Con un tasso di risparmio del 50%, sono necessari (1-0,5) / 0,5 = 1 anno di lavoro per risparmiare per 1 anno di spese.
  • Con un tasso di risparmio del 75%, sono necessari (1-0,75) / 0,75 = 0,33 anni di lavoro per risparmiare per 1 anno di spese.

Da questo esempio si può concludere che il tempo di pensionamento diminuisce in modo significativo all'aumentare del tasso di risparmio. Per questo motivo, coloro che perseguono il FIRE tentano di risparmiare il 50% o più del proprio reddito.[7] Con un tasso di risparmio del 75% occorrerebbero meno di 10 anni di lavoro per accumulare 25 volte le spese di vita annuali medie suggerite dalla regola del "4% di prelievo sicuro".

Il FIRE in questo modo diventa esclusivamente un gioco matematico, dove i principali parametri da considerare sono, semplificando, il Saving Rate (ossia questo tasso di risparmio) e l'interesse al netto dell'inflazione che potremo percepire annualmente dai risparmi. Sulla base di questi 2 parametri, ai quali va sommato il capitale iniziale, è possibile stimare matematicamente quando gli interessi netti arriveranno a coprire le proprie spese.[8]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le idee principali alla base del movimento sono nate nel libro più venduto del 1992, Your Money or Your Life, scritto da Vicki Robin e Joe Dominguez,[9][10] nonché dal libro del 2010 Early Retirement Extreme di Jacob Lund Fisker.[11] Queste opere forniscono il modello base per combinare la vita semplice con il reddito derivante dagli investimenti per raggiungere l'indipendenza finanziaria. In particolare, l'ultimo libro ha mostrato la relazione tra tasso di risparmio e tempo necessario a raggiungere l'indipendenza finanziaria, cosa che ha permesso alle persone di proiettare rapidamente la data della pensione, considerato un livello di entrate e spese presunto.

Iniziato nel 2011, il blog Mr. Money Moustache è una voce influente che ha suscitato interesse nell'idea di raggiungere il pensionamento anticipato attraverso la frugalità e ha contribuito a diffondere il movimento.[12][13] Altri libri, blog e podcast continuano a perfezionare e promuovere il concetto FIRE, tra cui l'autore di Financial Freedom Grant Sabatier, che lavora a stretto contatto con Vicki Robin e che ha reso popolare l'idea del "trambusto laterale" come percorso per accelerare l'indipendenza finanziaria[14][15][16]. Nel 2018, il movimento FIRE ha ricevuto una copertura significativa dai media tradizionali.[7][9][10] Secondo un sondaggio condotto dall'Harris Poll più tardi nello stesso anno, l'11% degli americani più ricchi di età pari o superiore a 45 anni ha sentito parlare del movimento FIRE per nome, mentre un altro 26% è a conoscenza del concetto.[17]

In Italia il movimento non è ancora particolarmente diffuso, ma sta lentamente prendendo piede tramite alcune comunità online e attira l'attenzione di molti italiani all'estero. Secondo un sondaggio, circa il 22% degli italiani che seguono il movimento risiede all'estero, in paesi quali USA, Germania, Svizzera e Paesi Bassi.[18]

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni critici sostengono che il movimento "è solo per i ricchi"[19], sottolineando le difficoltà di raggiungere gli alti tassi di risparmio necessari da chi ha un reddito basso.[12] Un'altra critica comune è che i primi pensionati del movimento non hanno adeguatamente risparmiato per la pensione. Poiché la fase pensionistica potrebbe potenzialmente durare 70 anni, i critici affermano che non è appropriato applicare la regola del 4%, che è stata sviluppata per un periodo di pensionamento tradizionale di 30 anni; questa critica si basa sulla mancanza di prove empiriche a sostegno della regola del 4% su un orizzonte temporale molto più ampio.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ann Brenoff, 7 Things You Can Learn From The FIRE Movement, in Huffington Post, 24 aprile 2018. URL consultato il 7 luglio 2018.
  2. ^ (EN) Kristin Wong, The Basics of FIRE (Financial Independence and Early Retirement), in Two Cents. URL consultato il 7 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Young People Say Screw It, Retire in Their 30s, in Free, 5 giugno 2018. URL consultato il 7 luglio 2018.
  4. ^ (EN) Next Avenue, What 30-Year-Old Retirees Can Teach The Rest Of Us, in Forbes. URL consultato il 22 ottobre 2018.
  5. ^ (EN) A Growing Cult of Millennials Is Obsessed With Early Retirement. This 72-Year-Old Is Their Unlikely Inspiration, su Money. URL consultato il 22 ottobre 2018.
  6. ^ When should I start saving for retirement?, su Money. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  7. ^ a b c (EN) Chris Stokel-Walker, FIRE: The movement to live frugally and retire decades early, su www.bbc.com. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  8. ^ Simulatore di calcolo FIRE, su P2PInvesting, 9 febbraio 2021. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  9. ^ a b (EN) Anne Tergesen e Veronica Dagher, The New Retirement Plan: Save Almost Everything, Spend Virtually Nothing, in Wall Street Journal, 3 novembre 2018, ISSN 0099-9660 (WC · ACNP). URL consultato il 28 gennaio 2019.
  10. ^ a b (EN) Steven Kurutz, How to Retire in Your 30s With $1 Million in the Bank, in The New York Times, 1º settembre 2018, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 28 gennaio 2019.
  11. ^ Filmato audio https://www.dr.dk/tv/se/temaloerdag-sta-af-hamsterhjulet-med-penge-nok-til-resten-af-livet/-/temaloerdag-sta-af-hamsterhjulet-med-penge-nok-til-resten-af-livet.
  12. ^ a b (EN) Stephen Moss, Can anyone retire in their 30s? Meet the people who say yes, in The Guardian, 20 novembre 2018, ISSN 0261-3077 (WC · ACNP). URL consultato il 18 dicembre 2018.
  13. ^ (EN) Sylvia Pennington, FIRE followers Down Under seek early retirement, su The Sydney Morning Herald, 23 febbraio 2018. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  14. ^ (EN) Concepción de León, How One Book Changed My Relationship With Money, in The New York Times, 8 febbraio 2018, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 1º ottobre 2019.
  15. ^ (EN) Jonnelle Marte, How this millennial saved $1 million by age 30, su Washington Post. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  16. ^ (EN) I'm a Millennial Millionaire. Here's How I Got So Rich, su Money. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  17. ^ Filmato audio https://s1.q4cdn.com/959385532/files/doc_downloads/research/2018/FIRE-Survey-full-research.pdf.
  18. ^ Risultati sondaggio FIRE, su Movimento FIRE, 18 gennaio 2021. URL consultato il 19 gennaio 2021.
  19. ^ (EN) Miles Howard, Being frugal is for the rich, su The Outline. URL consultato il 18 dicembre 2018.