Evoluzione tecnologica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Evoluzione tecnologica è il termine della seconda metà del XX secolo che indica la teoria degli studi su scienza e tecnologia sviluppata dal filosofo ceco Radovan Richta, volta a descrivere il processo dello sviluppo tecnologico.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Secondo Richta e successivamente Masse Bloomfield, la tecnologia (che Richta definisce come un'«entità materiale creata dall'applicazione di sforzo mentale e fisico alla natura al fine di ottenere un certo valore») evolve in tre stadi: strumenti, macchine, automazione. Questa evoluzione, afferma, segue due tendenze: la sostituzione del lavoro fisico con lavoro mentale più efficiente, ed il risultante più ampio raggio di controllo sull'ambiente naturale, che comprende l'abilità di trasformare materiali rozzi in prodotti sempre più complessi e duttili.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Masse Bloomfield, Mankind in Transition; A View of the Distant Past, the Present and the Far Future, Masefield Books, 1993.
  • Masse Bloomfield, The Automated Society, Masefield Books, 1995.
  • Czech Philosophy in the XXth Century, cap. 13, un saggio sulle conseguenze e le specifiche degli scritti di Richta.