Et formosos saepe inveni pessimos, et turpi facie multos cognovi optimos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La locuzione latina Et formosos saepe inveni pessimos, et turpi facie multos cognovi optimos, tradotta letteralmente, significa ho trovato spesso persone belle ma pessime, e molte ne ho trovato di ottime, sebbene avessero brutto volto. (Fedro)

Sollecita a non fidarsi delle apparenze, dato che l'abito non fa il monaco, né la corda l'impiccato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina