Estadio Eladio Rosabal Cordero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Club Sport Herediano.

Eladio Rosabal Cordero
Informazioni
Ubicazione Heredia[1]
Costa Rica Costa Rica
Inizio lavori  ?
Inaugurazione  ?
Dim. del terreno 108 x 69[1]
Progetto  ?
Uso e beneficiari
Calcio CS Herediano
Capienza
Posti a sedere 7.321[1]
 

Costruito tra il 1946 e il 1947, lo stadio Rosabal Cordero porta questo nome dal 1965, quando la squadra rojiamarilla decise di onorare uno dei suoi massimi rappresentanti nei giorni in cui il club fu fondato, nel lontano 1921. Fu precisamente Eladio Rosabal uno dei fondatori e giocatore dell'istituzione.

Fu la domenica 21 agosto del 1949, quando si aprirono le porte del Rosabal per un incontro tra il Club Sport Herediano e la Sociedad Gimnástica Española, i capitalini avevano guastato la festa di inaugurazione dell'Alajuelense nella sua ridotta una settimana prima e si presentarono alla città dei fiori per fare lo stesso agli heredianos, questa volta, vinsero con il punteggio di 3-1.

Sebbene il Morera Soto di Alajuela e il Fello Meza di Cartago, vinsero la partita al Rosabal Cordero in quanto ad essere i secondi stadi utilizzati per il calcio della prima divisione dopo del Nacional, il Rosabal Cordero sorpassò questi in qualcosa di molto importante, fu per il torneo 1963 che si giocò per la prima volta sotto la luce artificiale, il "Team" perse davanti all'Uruguay de Coronado 1-2, il mercoledì 19 giugno di quell'anno.

Per sette anni, l'estadio Nacional ed il Rosabal Cordero furono gli unici con luce artificiale e quindi, gli unici scenari dove si praticava calcio notturno nel campionato tico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c CLUBES DE PRIMERA DIVISIÓN