Equiestensione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In geometria, l'equiestensione è la proprietà di due figure che hanno la stessa superficie.

Due figure si dicono equiestese quando hanno la stessa estensione superficiale. L'estensione superficiale invece è un concetto primitivo.

Classici sono i problemi di equiestensione in cui si chiede di ottimizzare il perimetro; generalmente poligoni regolari sono a parità di numero di lati e di area le figure con il minor perimetro, mentre il cerchio è la figura in assoluto che a parità di estensione garantisce il minor perimetro.

Caso diametralmente opposto può essere quello dei frattali, figure con una area limitata, ma con un perimetro di lunghezza potenzialmente infinita.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica