Ente foreste della Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ente foreste della Sardegna
TipoEnte regionale
Fondazione9 giugno 1999[1]
Scioglimento28 aprile 2016
Sede centraleItalia Cagliari
Area di azioneSardegna Sardegna

L'Ente foreste della Sardegna (in sigla: EFS) era un soggetto pubblico esecutivo della Regione Autonoma della Sardegna dotato di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia regolamentare, amministrativa e patrimoniale, istituito nel 1999 con la finalità di tutelare, valorizzare e incrementare le risorse naturali della Sardegna, con particolare riferimento al patrimonio faunistico e forestale. È stato soppresso dall'articolo 35 comma 6 della legge regionale n.8 del 27 aprile 2016 e gli è subentrata l'Agenzia forestale regionale per lo sviluppo del territorio e dell'ambiente della Sardegna (in acronimo: Forestas, graficamente reso come FoReSTAS).[2]

Istituzione[modifica | modifica wikitesto]

Ente Foreste della Sardegna.jpg

L'EFS fu istituito con la legge regionale n. 24 del 9 giugno 1999 (Istituzione dell'Ente foreste della Sardegna, soppressione dell'Azienda delle Foreste Demaniali della Regione Sarda e norme sulla programmazione degli interventi regionali in materia di forestazione)[3]. La stessa legge soppresse l'Azienda delle foreste demaniali della Regione Sarda, con esecutività a partire dal gennaio del 2000, trasferendone il patrimonio e i compiti istituzionali al nuovo ente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SardegnaForeste - Compiti, su sardegnaambiente.it. URL consultato il 01-06-2010.
  2. ^ BURAS | Legge n. 8 del 27/04/2016, su buras.regione.sardegna.it. URL consultato il 23 dicembre 2016.
  3. ^ Legge regionale 9 giugno 1999, n. 24, in Leggi e normative: Leggi regionali, Regione Autonoma della Sardegna. URL consultato il 12-07-2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna