Emorragia intracranica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Emorragia intracranica
Immagine realizzata tramite tomografia computerizzata che dimostra una emorragia intracranica
Immagine realizzata tramite tomografia computerizzata che dimostra una emorragia intracranica
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 49
ICD-10 162

L'emorragia intracranica è un tipo di emorragia che si verifica all'interno del cranio.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Tale emorragia viene suddivisa a seconda del luogo dove ha la genesi e quindi ritroviamo la forma subdurale, intraventricolare, parenchimale e subaracnoidea.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

L'emorragia intracranica si verifica quando un vaso sanguigno all'interno del cranio si rompe o ha delle perdite. Ciò può derivare da un trauma fisico (come nel caso del trauma cranico) o per cause non traumatiche (come avviene nelle emorragie) come nella rottura di un aneurisma. La terapia anticoagulante, così come disturbi di coagulazione del sangue, possono aumentare il rischio di verificarsi di una emorragia cerebrale si verificherà.[1]

Prognosi[modifica | modifica wikitesto]

L'emorragia intracranica è una grave emergenza sanitaria che causa l'accumulo di sangue all'interno del cranio e può portare ad un aumento della pressione intracranica, che provoca lo schiacciamento del delicato tessuto cerebrale o di limitarne l'apporto di sangue. Un grave aumento della pressione intracranica può causare un'erniazione cerebrale potenzialmente mortale.

Diagnosi[modifica | modifica wikitesto]

La tomografia computerizzata è la metodica di diagnostica per immagini definitiva per una diagnosi accurata di una emorragia intracranica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kushner D, Mild Traumatic Brain Injury: Toward Understanding Manifestations and Treatment in Archives of Internal Medicine, vol. 158, nº 15, 1998, pp. 1617–1624, DOI:10.1001/archinte.158.15.1617, PMID 9701095.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Sengen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna (il manuale - 16ª edizione), New York - Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-2459-3.
  • Davide Imberti, G. Barillari b C. Biasioli c M. Bianchi d L. Contino e R. Duce f M. D’Incà g L. Mameli h L. Pinna i W. Ageno j, Prothrombin Complex Concentrates for Urgent Anticoagulation Reversal in Patients with Intracranial Haemorrhage, Pathophysiol Haemost Thromb, 2009, ISBN.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina