Edizioni Ares

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edizioni Ares
Stato Italia Italia
Fondazione 1956 a Roma
Sede principale Milano, via Stradivari 7
Persone chiave Cesare Cavalleri
Settore Editoria
Sito web www.ares.mi.it/index.php

Edizioni Ares è una casa editrice italiana di ispirazione cattolica fondata nel 1956.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le Edizioni Ares sono nate nel 1956 a Roma, per iniziativa di "professionisti e intellettuali desiderosi di promuovere una cultura di ispirazione cristiana aperta al dialogo rispettoso della propria e altrui identità".[1]

Il termine "Ares" è un acronimo, che sta per "Associazione ricerche e studi", eretta come ente morale con Decreto del Presidente della Repubblica n. 549 del 27 gennaio 1966.

Oltre a testi di saggistica filosofica e teologica, di spiritualità, di letteratura, di pedagogia, di storia e di analisi della contemporaneità, pubblica il mensile di studi e di attualità Studi cattolici, con il supplemento "Fogli". La casa editrice, trasferitasi a Milano nel 1965, è da allora diretta da Cesare Cavalleri.

Tra i libri pubblicati, merita di essere ricordato l'ampio romanzo Il cavallo rosso, edito nel 1983, dello scrittore brianzolo Eugenio Corti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal sito ufficiale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria