Edizioni Ares

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edizioni Ares
StatoItalia Italia
Fondazione1956 a Roma
Sede principaleMilano
Persone chiaveCesare Cavalleri
SettoreEditoria
Sito web

Edizioni Ares è una casa editrice italiana di ispirazione cattolica fondata nel 1956.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le Edizioni Ares sono nate nel 1956 a Roma, per iniziativa di "professionisti e intellettuali desiderosi di promuovere una cultura di ispirazione cristiana aperta al dialogo rispettoso della propria e altrui identità".[1]

Il termine "Ares" è un acronimo, che sta per "Associazione ricerche e studi", eretta come ente morale con Decreto del Presidente della Repubblica n. 549 del 27 gennaio 1966.

Oltre a testi di saggistica filosofica e teologica, di spiritualità, di letteratura, di pedagogia, di storia e di analisi della contemporaneità, pubblica il mensile di studi e di attualità Studi cattolici, con il supplemento "Fogli". La casa editrice, trasferitasi a Milano nel 1965, è da allora diretta da Cesare Cavalleri.[2]

Tra i libri pubblicati, merita di essere ricordato l'ampio romanzo Il cavallo rosso, edito nel 1983, dello scrittore brianzolo Eugenio Corti.

Le edizioni Ares pubblicano in esclusiva le opere di san Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria