Due bellissime signore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Due bellissime signore
AutoreMario Biondi
1ª ed. originale1993
Genereromanzo
Sottogenerevita avventurosa
Lingua originaleitaliano

Due bellissime signore è un romanzo dello scrittore italiano Mario Biondi pubblicato nel 1993. Con il precedente Il destino di un uomo costituisce una "bilogia" narrativa imperniata sulla medesima vicenda e destinata a essere rielaborata e fusa nel 2006 in un nuovo romanzo unico, Destino.

1968. Lino Villard, fuggito giovanissimo da un orfanotrofio, seppure privo di un documento ufficiale, persino di un nome vero, con la sua caparbietà e onestà è riuscito a rimettere in sesto un complesso di seterie lombarde, denominate "Il Moro". Nell'impresa è stato assistito dall'indomita Juliette Astier, la prima delle "due signore", conosciuta nella prima gioventù e trasformatasi da tessitrice in brillante stilista. Ma "Il Moro" si trova ad affrontare una nuova crisi: i nodi finanziari vengono al pettine e chi vuole impadronirsene si fa sempre più minaccioso. La vicenda è risolta nell'ombra dalla seconda "signora", l'avvocatessa Patrizia Montenotte, con un ostinato quanto accuratissimo lavoro da detective.

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura