Due bellissime signore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Due bellissime signore
AutoreMario Biondi
1ª ed. originale1993
Genereromanzo
Sottogenerevita avventurosa
Lingua originaleitaliano

Due bellissime signore è un romanzo dello scrittore italiano Mario Biondi pubblicato nel 1993. Con il precedente Il destino di un uomo costituisce una "bilogia" narrativa imperniata sulla medesima vicenda e destinata a essere rielaborata e fusa nel 2006 in un nuovo romanzo unico, Destino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

1968. Lino Villard, fuggito giovanissimo da un orfanotrofio, seppure privo di un documento ufficiale, persino di un nome vero, con la sua caparbietà e onestà è riuscito a rimettere in sesto un complesso di seterie lombarde, denominate "Il Moro". Nell'impresa è stato assistito dall'indomita Juliette Astier, la prima delle "due signore", conosciuta nella prima gioventù e trasformatasi da tessitrice in brillante stilista. Ma "Il Moro" si trova ad affrontare una nuova crisi: i nodi finanziari vengono al pettine e chi vuole impadronirsene si fa sempre più minaccioso. La vicenda è risolta nell'ombra dalla seconda "signora", l'avvocatessa Patrizia Montenotte, con un ostinato quanto accuratissimo lavoro da detective.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura