Distribuzione (figura retorica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La distribuzione (dal latino distributĭo-ōnis) è una figura retorica costituita da un tipo di enumerazione in cui i termini elencati sono distanziati fra loro da complementi, apposizioni o attributi (mentre nell'enumerazione classica sono a contatto).

Nella realtà non esiste una distinzione netta tra le due figure, che si trovano spesso mescolate tra loro.

Esempio:

« Piccole teste a zampa d'uccello, animali con mani umane sulle terga, teste chiomate dalle quali spuntavano piedi, dragoni zebrati, quadrupedi dal collo serpentino che si allacciava in mille nodi inestricabili, scimmie dalle coma cervine, sirene a forma di volatile »

(Umberto Eco, Il nome della rosa)

La tecnica della distribuzione può essere usata anche nella retorica musicale, ad esempio in Carl Philipp Emanuel Bach.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica