Discussione:Protone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il paragrafo che tratta dell'uguaglianza tra la carica del protone e quella dell'elettrone non mi pare corretto da un punto di vista epistemologico, ma non avendo grande conoscenza della fisica nucleare non mi permetto di cancellarlo. Secondo me sarebbe opportuno che un fisico gli desse un'occhiata.

Svante

Ciao Svante, ho tradotto dalla Wikipedia inglese pari pari. Non essendo un fisico non so se è corretto. Grazie comunque per l'appunto, ciao :-)

Aanto (3 lug 2003)

Ciao Aanto, ho tentato di sistemarlo un po', ma neppure ora mi convince gran chè, per il momento lasciamolo così che magari in futuro qualcuno lo correggerà.
ciao

Svante

Ciao ad entrambi, scritto così mi pare abbastanza scorretto tutto il capoverso. Il fatto che l'atomo è elettricamente neutro è un fatto sperimentale, cioé misurato. Il fatto che protone ed elettrone abbiano carica uguale è un altro fatto sperimentale (è semplice misurare la carica di entrambi). Su cosa succederebbe nel caso l'atomo non fosse neutro... mah, mi sembra un po' catastrofica l'ipotesi! Ci sono normalmente in giro ioni positivi e negativi che scorazzano per l'universo ed anche nella nostra aria, senza che succeda nulla. Certo che alla prima occasione si ricombinano per dare carica nulla (i famosi radicali liberi ne sono un esempio). L'interpretazione corretta è: lo stato atomico neutro è quello a minima energia, per cui gli atomi neutri sono più stabili.
Nel seguito: particella e la sua antiparticella hanno per definizione la stessa carica con segno opposto, non si tratta di una cosa su cui gli scienziati concordano! Se si scoprisse che l'elettrone ha carica diversa dal positrone, vorrebbe dire che l'uno non è l'antiparticella dell'altro!
Se siamo d'accordo, cancellerei tutto il capoverso. E aggiungerei anche lo spin. Che ne dite se aggiungessimo una tabellina, tipo come si sta facendo per il sistema periodico? Ciao :-)

MassimoM (2003-07-03)

Ciao a tutti,
occorrerebbe a questo punto, per coerenza, apportare correzione anche alla Wikipedia inglese alla pagina http://www.wikipedia.org/wiki/Proton
Ciao

Aanto (3 lug 2003)

Ciao,
io sarei d'accordo per cancellare.

Svante

Sposto i commenti fatti da 192.84.154.244 nell'articolo:

  • "..la vita media del protone in 1030 anni" (un po' piu' lunga? ma se la vita dell'universo e' circa 10^11 anni: ci sono almeno 19 ordini di differenza!).
  • "..numero barionico"" (il decadimento del protone implica necessariamente la violazione del numero barionico ! Cfr: Weynber Phys. Rev. Let. 43 (1979)).
  • "..Cherenkov]]" (questa frase non ha senso):
  • "..la reazione:" (?????)
   "νe + p → n + e+ + π0"

(Lo dico ai responsabili: questo paragrafo va cancellato, non si riesce a salvare niente! ) --Cruccone (msg) 11:37, Mag 12, 2005 (CEST)

Ipotetico decadimento del protone[modifica wikitesto]

Mi rivolgo agli autori e ai 'controllori' del paragrafo sul decadimento del prtone.

E' buona norma non scrivere cio' di cui non si e' sicuro di conoscere, soprattutto quando si tratta un argomento ancora oggetto di ricerche! Io capisco che Gianlugi (è lui che ha introdotto il paragrafop vero?) sia affascinato dal tema, ma questo non giustifica le scemenze che ha scritto! Il paragrafo andrebbe cancellato.

Il protone non \`e una particella elementare !



C'ho messo una mezza pezza io, ciao.

I protoni e la chimica[modifica wikitesto]

Per com'è scritto ora è SBAGLIATO. Questi errori sono dovuti alla traduzione sbagliata/parziale dell'articolo inglese

-NON è il numero di protoni a dettare le caratteristiche chimiche di un atomo ma quello degli elettroni (cloro atomico e cloruro hanno lo stesso numero di protoni ma proprietà chimiche differenti)

-lo ione idrossonio in soluzione acquosa viene solvatato ulteriormente formando cluster --Ciskio (msg) 15:00, 16 lug 2015 (CEST)