Discussione:Mitopoiesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La mitopoiesi è semplicemente il processo culturale di creazione e formalizzazione di un mito; fenomeno comune a tutte le civiltà, antiche e contemporanee, e non specificamente letterario, si basa sulla concezione della mitologia come repertorio interpretativo (non sistematico e narrativo) delle cose del mondo.

Non ha perciò strettamente a che vedere con il macro-genere in questione, più correttamente definibile come genere "fantastico" (categoria molto discussa), "fantasy", di "fantascienza" o di "realismo magico".Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 137.204.30.43 (discussioni · contributi) .

Ben detto! Peccato, però, che il suggerimento cada nel vuoto nel mondo wikipediano, nel quale un processo culturale, per assumere spessore antropologico e dignità enciclopedico, deve essere validato da un fenomeno massmediatico o almeno citato in un articolo su prestigiose riviste di sociologia e antropologia del calibro di TV Sorrisi e Canzoni.--188.153.123.73 (msg) 20:07, 10 ott 2013 (CEST)

Pavese?[modifica wikitesto]

Non capisco proprio il riferimento a Cesare Pavese: lui ne ha ragionato mentre gli altri autori citati le hanno create.