Discussione:Idrossido di calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Errore[modifica wikitesto]

si decompone a 440°.correggi Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 89.97.190.34 (discussioni · contributi) 17:14, 18 ott 2010‎ (CEST).[rispondi]

Solubilità[modifica wikitesto]

Ho notato la modifica di Zadd. Incuriosito da tale differenza tra il numero precedente e quello da lui inserito, mi son messo a fare il calcolo e mi risulta effettivamente che la solubilità (in condizioni standard e con le masse prese da qui) sia circa 0,790 g/l. Quindi o le fonti hanno cannato o il valore di Kps dato è errato. --Umberto NURS (msg) 01:10, 28 giu 2015 (CEST)[rispondi]

Il Kps si aggira intorno a 5E-6 ed è presente anche sul mio libro di testo di chimica fisica, di chimica generale ed inorganica e di chimica analitica, sicuramente l'inesattezza è stata fatta nella determinazione della solubilità in g/L. Comunque appena posso la determino praticamente in laboratorio con strumenti accurati e proverò l'esattezza dei calcoli. Colgo l'occasione per "taggare" (scusate il termine ma non saprei come altro dirlo) l'utente Paginazero.
Cordiali saluti Questo commento senza la firma utente è stato inserito da Zadd (discussioni · contributi) 1:33, 28 giu 2015‎ (CEST).
Per pingare (qui diciamo così :) ) un'utenza devi mettere il nome tra parentesi quadre come avevo fatto io con te e poi ricordarsi di firmare, altrimenti non arriva la notifica. Detto questo aspetterò questi test, perché sono assai curioso; anche io vorrei sentire Paginazero. --Umberto NURS (msg) 11:55, 28 giu 2015 (CEST)[rispondi]

Come ho già scritto a Zadd, noi dobbiamo pubblicare dati riportati in letteratura, e non ricerche originali. Il calcolo di Zadd è formalmente esatto ma dev'esserci qualcosa che non va se tre fonti distinte (un database pubblico e due produttori/rivenditori) riportano 1,7 g/l a 20°C. E una determinazione in laboratorio, mi spiace, IMHO rientra nel nòvero delle ricerche originali. --Paginazero - Ø 09:04, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]

Fare un calcolo matematico non lo trovo una ricerca originale, dato che non stiamo inventando qualcosa di nuovo e non ci sono particolari difficoltà a riprodurne il risultato; in ogni caso ci si basa per il calcolo sul valore del Kps e delle masse che sono tratte proprio dalla letteratura. Per il resto so bene che la prova di laboratorio è una RO, infatti la trovo utile a scopo di curiosità. Probabilmente ci sta sfuggendo qualcosa che abbiamo banalmente sotto al naso. --Umberto NURS (msg) 10:50, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]
Condivido la tua conclusione. Trovo improbabile che generazioni di ingegneri civili possano aver lavorato con un dato errato. --Paginazero - Ø 10:59, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]
Credo che il problema stia nella conversione delle unità di misura: convertendo la solubilità da g/L a mol/L viene 1,7 → 0,023 mol/L, ed impostando Kps=4s3 con s= 0,023 mol/L viene correttamente 4,86 x10-6--Samuele Madini 11:23, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]
C'è da dire però che la Kps tabulata è in genere riportata come 5,5 x10-6 a 25 °C, ovvero 298.15 K, come specificato nel template, mentre la solubilità riportata è quella a 20 °C, quindi non ha senso calcolare Kps a 25 °C con la solubilità a 20 °C. Penso sia meglio evitare calcoli e riportare i dati così come ce li presentano le fonti--Samuele Madini 11:31, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]
Rispondo a Samuele facendo notare che la solubilita' dell'idrossido di calcio in acqua varia poco tra 20 °C e 25 °C, come si puo' vedere qui.
Detto cio', i valori della solubilita' da utilizzare dovrebbero essere quelli determinati per via sperimentale diretta, non tramite il calcolo Kps, perche' nell'applicare le formule ci potrebbero essere sempre delle inaccuratezze dovute a diversi fattori, ad esempio e' possibile che:
  1. stiamo applicando una formula che risulta esatta solo sotto certe ipotesi che nel caso specifico non sono realizzate
  2. la formula fornisca un valore molto approssimativo per cui non possiamo spingerci oltre la prima o seconda cifra significativa
  3. avvengano altri fenomeni oltre alla dissoluzione (ad esempio una reazione chimica o un impedimento al trasporto di materia che rallenta il processo di dissoluzione) che vanno controllati e minimizzati durante l'esperimento.
Suggerisco dunque di valutare ciascuno dei punti qui sopra per capire se tale discrepanza tra il valore calcolato e quello sperimentale sia da attribuirsi a tali fattori. A tale proposito, direi di partire dalla formula utilizzata (Kps = 4s^3): qualcuno sa spiegare da dove viene fuori e sotto quali ipotesi e' valida?
Dalla pagina Costante di solubilità infatti mi pare di capire che sia valida solo per sostanze "poco solubili" e che una stima piu' precisa vada svolta considerando l'attivita' al posto della concentrazione, ma non ho capito come arriviamo alla formula. --Daniele Pugliesi (msg) 14:46, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]

La formula è data da:

BbAa ⇄ bBa+ + aAb-  

da cui:

Kps = [Ba+]b[Ab-]a

ponendo s=solubiltà (mol/L):

[Ba+] = bs
[Ab-] = as 

da cui:

Kps = (bs)b(as)a = bbaasa+b

di cui la formula inversa:


Applicando la formula all'idrossido di calcio Kps = 4s3--Samuele Madini 15:08, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]

La spiegazione della formula utilizzata l'ho lasciata mi pare ieri sulla pagina di Paginazero. Comunque Samuele, mi sa che hai sbagliato a leggere il risultato finale dei tuoi calcoli perché viene 4,83E-5, non E-6, cioè di un ordine di grandezza superiore ai kps tabulati (intorno a 5E-6). Ciò vuol dire che o i kps sono errati, oppure in passato la solubilità è stata determinata in modo errato e ciò è rimasto come dato chimico-fisico. Non ci sono altri problemi dato che essendo una base forte non presenta dissociazione parziale, inoltre sostanze simili ma con Kps molto più alti o molto più bassi non hanno dato problemi di questo tipo, quindi non è neanche un fattore di "essere o non essere troppo solubili". --Zadd

oibò... temo di aver fatto un errore di calcolo allora, mi si perdoni. C'è ancora qualcosa che sfugge allora, dal momento che mi sento di condividere l'idea di Paginazero sul fatto che è alquanto improbabile che un banale errore di calcolo sia potuto sopravvivere così a lungo--Samuele Madini 20:16, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]
Forse ho svelato l'arcano: spulciando nei miei antichi appunti di chimica analitica ho trovato annotato che la formula funziona solo per sali a pH neutro, mentre per acidi o basi, come nel nostro caso, no, dal momento che in soluzione esistono idealmente entrambi gli equilibri di dissociazione Kps e Kb, che concorrono entrambi a determinare la solubilità, quindi calcolando Kps a partire da s otterremmo solo una "Kps apparente" e non quella reale--Samuele Madini 20:52, 29 giu 2015 (CEST)[rispondi]

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Idrossido di calcio. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 17:13, 17 apr 2019 (CEST)[rispondi]

idratazione a secco[modifica wikitesto]

Che cosa vuol dire "idratazione a secco"? A parte che a prima vista è una contraddizione in termini, ma io la calce spenta l'ho sempre vista fare sui cantieri mescolando direttamente acqua con calce viva e non trovo fonti per un altro metodo di preparazione che non sia questa "idratazione a umido". Del resto la frase ritorna identica in questa stessa formulazione in tutte le fonti, suppongo passivamente scopiazzata da generazioni. 2003:F5:6F09:6700:DCD9:66B6:437B:58AF (msg) 10:45, 27 giu 2020 (CEST) Marco PB[rispondi]

Collegamenti esterni interrotti[modifica wikitesto]

Una procedura automatica ha modificato uno o più collegamenti esterni ritenuti interrotti:

In caso di problemi vedere le FAQ.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 01:21, 9 lug 2021 (CEST)[rispondi]