Diligenza del buon padre di famiglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La diligenza del buon padre di famiglia è un concetto di diritto privato, risalente al diritto privato romano, e richiamato da vari articoli del Codice civile italiano. Una delle diverse forme di diligenza, è relativa alla modalità di adempimento di talune obbligazioni contrattuali ed extracontrattuali,

Nel Corpus iuris civilis Giustinianeo si parla di diligentia diligentis patris familiae («diligenza del padre di familglia diligente»), e il concetto era richiamato per valutare la colpevolezza nell'inadempimento di una determinata obbligazione.[1].

Detto concetto è di contenuto indeterminato, e affidato nella sua interpretazione alla prudente valutazione del giudice, il quale, sulla base delle consuetudini, dei costumi e delle interpretazioni giurisprudenziali esistenti, valuta caso per caso quali sono i comportamenti richiamati da questo concetto, e riferibili ad una ipotetica diligenza nell'atto quale sarebbe applicata da una persona che abbia la responsabilità del sostentamento e della conduzione di un nucleo familiare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vincenzo Arangio-Ruiz, Istituzioni di diritto romano, Jovene, 2002, p. 386, ISBN 9788824305105.
Diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto