Difenilcarbazide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Difenilcarbazide
formula di struttura
Nomi alternativi
1,5-difenilcarbazide
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C13H14N4O
Massa molecolare (u) 242,28 g/mol
Aspetto solido biancastro
Numero CAS [140-22-7]
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua (20 °C) poco solubile
Temperatura di fusione 170 °C (443 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

La difenilcarbazide (o 1,5-difenilcarbazide) è un derivato bisostituito dell'urea.

A temperatura ambiente si presenta come un solido biancastro inodore.

Questa sostanza viene utilizzata nell'analisi spettrofotometrica del cromo(VI), il quale dà con questa un complesso rosso violetto, il difenilcarbazone, la cui assorbanza può essere percepita ad una lunghezza d'onda pari a 540 nm.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 27.02.2010
chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia