Deo gratias!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Deo gratias! è una locuzione in lingua latina che, tradotta letteralmente, significa Grazie a Dio. L'espressione originale completa da cui deriva è Deo agimus gratias, che significa, con il verbo "agimus", Rendiamo grazie a Dio.

È un'espressione liturgica del cattolicesimo, passata al linguaggio colloquiale per esprimere in genere soddisfazione e sollievo per un successo o un pericolo scampato. Talvolta - nel suo uso enfatico - l'espressione indica sarcasticamente soddisfazione per un qualche fatto avvenuto, di cui non si sperava più l'eventualità; per esempio, la partenza di una persona non gradita, la fine di un incontro noioso protrattosi oltre misura o l'arrivo di un ritardatario.

All'interno della liturgia cattolica in latino (e nella Messa tridentina) la formula viene usata come risposta dell'assemblea al termine della lettura dell'epistola e dell'ultimo Vangelo ed è anche la risposta finale dell'assemblea al celebrante, che con la formula Ite missa est congeda i fedeli. Il tono ironico che qualcuno vorrebbe attribuire all'espressione per via della lunga durata della messa (ma di un tempo) ormai non ha più senso, dal momento che una celebrazione eucaristica non dura più di cinquanta minuti (se non in casi molto eccezionali).

Forse vale la pena di sottolineare, qui, come Deo gratias esprima la gioia ed il saluto della Resurrezione, quando appunto nella Veglia Pasquale, "la veglia di tutte le veglie", si annuncia la vittoria della luce sopra le tenebre con l'acclamazione: Lumen Christi, ([sia] la luce di Cristo), a cui si risponde: Deo gratias!

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina