Dans le ciel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dans le ciel
Titolo originale Dans le ciel
Autore Octave Mirbeau
1ª ed. originale 1892-1893
Genere romanzo
Lingua originale francese

Dans le ciel (Nel cielo) è un romanzo dello scrittore francese Octave Mirbeau, pubblicato nell'Écho de Paris (1892-1893). La prima pubblicazione in volume ebbe luogo nel 1989 (Éditions de l'Échoppe, Caen).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vincent van Gogh, La notte stellata

Si tratta di un romanzo simbolista, espressionista e pre-esistenzialista sulla tragedia della condizione umana, in un universo che costituisce « un delitto » – ma un delitto senza criminale –, e, più particolarmente, sulla tragedia dell'artista nella società borghese, attraverso il destino tragico di un pittore, Lucien.

Per immaginare la figura di questo pittore, il romanziere si ricorda la figura di Vincent van Gogh, morto tragicamente poco prima, che egli ha appena scoperto e di cui ha comprato due tele : I girasoli e Iris. Incapace di realizzare i capolavori sognati, Lucien muore tagliandosi la mano, colpevole di tradire il suo ideale. Alla fine del romanzo, Georges, impotente, si trova dietro la porta chiusa dello studio del pittore, dove Lucien sta morendo.

Dopo la sua morte, è un suo amico, Georges, scrittore mediocre, che va abitare la sua casa, isolata su un picco, nel bel mezzo del cielo. Al principio del romanzo, riceve la visita di un amico anonimo, primo narratore, al quale rimette il manoscritto della narrazione della sua vita.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura