Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Dai Nippon Butoku Kai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Butokuden 1899

La Dai Nippon Butoku Kai (DNBK) (Kyūjitai: 大日本武德會; Shinjitai: 大日本武徳会 La più grande società giapponese di virtù marziali?) è un'organizzazione di arti marziali con sede a Kyoto, in Giappone, fondata nel 1895 sotto l'autorità del Ministero dell'Educazione e sancita dall'Imperatore Meiji.

Il suo scopo originario[1] era quello di standardizzare i sistemi e le discipline marziali in tutto il paese e fu la prima organizzazione ufficiale di arti marziali sancita dal governo. Al suo interno furono accentuate le virtù marziali dei guerrieri samurai e le loro storiche ed eccellenti abilità nelle discipline del combattimento[2] in un'epoca in cui la contaminazione col mondo occidentale era vista come potenzialmente nociva per elementi essenziali per la cultura giapponese come il bushido e il bugei.

L'organizzazione si sciolse spontaneamente il 31 ottobre 1946 in risposta all'ordine impartito, dopo la fine della seconda guerra mondiale, dal generale Douglas MacArthur che imponeva la soppressione di tutte le organizzazioni di carattere militare; rinascerà nel 1957 con una nuova visione filosofica e un nuovo atto costitutivo.

Discipline marziali[modifica | modifica wikitesto]

Le discipline che sono ufficialmente riconosciute dalla Dai Nippon Butoku Kai sono le seguenti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ All Japan Kendo Federation, Japanese-English Dictionary of Kendo, Tokyo, Japan, 1 February, 2000. P 46
  2. ^ Dai Nippon Butoku Kai | Honbu, Kyoto, Japan

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]