Corpo incorrotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Secondo le Chiese cristiane cattolica e ortodossa, l'incorruttibilità è il fenomeno di origine divina che impedisce ad alcune salme (specialmente di santi) di andare incontro ai naturali processi di decomposizione. Quando vengono riportati casi in cui una riesumazione mostra una salma poco o per nulla decomposta, la Chiesa può interpretarli come casi di corpo incorrotto.

In certi casi, per spiegare questo fenomeno viene ipotizzata un'imbalsamazione, compiuta prima della sepoltura[1].

Chiesa cattolica[modifica | modifica wikitesto]

Per la Chiesa cattolica il corpo incorrotto viene generalmente interpretato come un segno di santità; tuttavia non ci si aspetta che tutti i santi presentino questa caratteristica. Sebbene l'incorruttibilità sia vista come un fenomeno soprannaturale, non è più accettata come uno dei miracoli necessari al riconoscimento di un santo[2].
L'incorruttibilità viene considerata un fenomeno differente dalla semplice buona conservazione di un corpo (dovuta ad esempio a mummificazione naturale, corificazione, ecc.); inoltre un corpo che abbia subito un'imbalsamazione artificiale non viene considerato incorrotto. Spesso si dice che i corpi incorrotti abbiano il cosiddetto "odore di santità", cioè emanino un profumo dolce e/o floreale[3][4].

Chiesa ortodossa[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa ortodossa ritiene il fenomeno dell'incorruttibilità ancora molto importante per il processo di canonizzazione. Al pari della Chiesa cattolica, questo fenomeno è considerato nettamente separato da quelli di mummificazione naturale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Christine Quigley, The Corpse: A History, McFarland, 2005, p. 254, ISBN 0786424494.
  2. ^ Archiviato su The Incorruptibles, The bodies of many medieval Catholic saints and martyrs have resisted decay for centuries — just the sort of mystery that begs for scientific inquiry, di Heather Pringle, Discover Vol. 22 No. 6 (giugno 2001)
  3. ^ 12 fenomeni inspiegabili che si verificano sui corpi incorrotti dei santi, su it.aleteia.org. URL consultato il 22 luglio 2017.
  4. ^ Pasquale Palmieri, La santa, i miracoli e la Rivoluzione. Una storia di politica e devozione, Bologna, Il Mulino, 2012, ISBN 978-88-15-24107-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Fallica, Il miracolo dei corpi incorrotti in 2000 anni di storia della Chiesa, Edizioni Segno, 2008
  • (EN) Joan Carroll Cruz, The Incorruptibles: A Study of the Incorruption of the Bodies of Various Catholic Saints and Beati, OCDS, TAN Books, 1977, ISBN 0-89555-066-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]